Home Ultime Notizie Calcio Napoli - Live News Maggio: “L’Europa League è importante. Vogliamo passare il turno con il Lipsia”

Maggio: “L’Europa League è importante. Vogliamo passare il turno con il Lipsia”

Il Napoli di Maurizio Sarri torna in Europa League dopo l’esperienza in Champions culminata con il terzo posto nel girone. Domani gli azzurri affronteranno i tedeschi del Lipsia per l’andata dei sedicesimi della seconda competizione europea. Oggi pomeriggio a Castel Volturno in conferenza stampa ha parlato anche Christian Maggio insieme a Maurizio Sarri. L’ex doriano ha esordito dicendo: “Per noi l’Europa League è importante, vogliamo continuare a far bene come in campionato e bisogna passare da domani. Affrontiamo una squadra rivelazione, sta facendo bene in Germania, ha giocatori giovani che vogliono dimostrare il loro valore. Ma anche noi abbiamo grande voglia con giocatori che hanno avuto meno spazio e che vogliono dimostrare che ci stanno nel Napoli”.

Maggio e Sarri NCL

Sul campionato: “Ci sono state diverse partite che ci hanno fatto capire che quest’anno possiamo ambire ad un obiettivo incredibile ed importante, ma è ancora lunga, mancano tantissime partite e non abbiamo ancora vinto niente” continua Maggio. “Anche io voglio dimostrare il mio lavoro, spero di essere da stimolo per chi sta giocando meno. Abbiamo tanti calciatori con esperienza anche internazionale, ma se c’è bisogno di un aiuto tutti sanno dove trovarmi”.

Napoli, Maggio e l’Europa League

Maggio ha continuato sull’Europa League: “Abbiamo una squadra forte e con qualità, l’allenatore ci ha aiutato a crescere. Abbiamo le giuste consapevolezze con i risultati giusti. Non so se è il miglior Napoli in cui ho giocato, ma di certo siamo cresciuti tanto. Abbiamo seguito il percorso indicato dal mister. Anche quelli che giocano meno sanno scendere in campo al meglio perché abbiamo imparato i movimenti e la mentalità dei titolari. Sappiamo che il nostro è un gioco particolare, ma anche calciatori come Tonelli, che ha avuto un periodo negativo, sanno mischiarsi ai titolari e fare bene”.

Chiusura su Napoli, la città che da dieci anni ospita il vicentino. “È difficile spiegare quello che Napoli mi ha dato in dieci anni. La mia famiglia sta bene qui e per me è tutto. Ho sempre creduto in questo progetto è ancora ci credo. Spero possa migliorare ancora tanto nei prossimi anni. Ci sono tutti gli ingredienti per far bene e stare qua”.