Home Ultime Notizie Calcio Napoli - Live News Napoli, Quagliarella “core grato”: contro la Juve per un regalo ai suoi...

Napoli, Quagliarella “core grato”: contro la Juve per un regalo ai suoi tifosi

Quagliarella - 'core grato' - Juventus- Napoli
Fabio Quagliarella ©Getty Images

Fabio Quagliarella dovrà affrontare la sua ex squadra, la Juventus, domenica allo stadium: i tifosi del Napoli sperano in un regalo.

Quagliarella e Napoli, un rapporto che sembrava essersi incrinato in maniera definitiva qualche anno fa, quando lo stabiese lasciò la squadra azzurra per trasferirsi nella società rivale: la Juventus. Era l’estate del 2010 e in azzurro arrivò Cavani dal Palermo, che in poco tempo fece dimenticare il dolore che il napoletano aveva inflitto ai suoi concittadini. Poi lo scorso anno tutta la verità su quella misteriosa faccenda e su quell’addio che si portava dietro tanti segreti: Fabio lasciò Napoli e il Napoli perchè era perseguitato. Uno stalker gli stava rendendo la vita impossibile: messaggi, minacce a lui e al padre. Infine la verità amara: era un suo amico poliziotto a tormentarlo. La notizia è stata resa pubblica e da quel momento i napoletani non hanno fatto altro che scusarsi. Domenica Quagliarella avrà l’opportunità di fare ai tifosi azzurri un regalo incommensurabile: vincere a Torino contro la squadra che aveva abbracciato un tempo, stessa squadra che fu motivo di discordia tra lui e la sua terra.

Napoli, Quagliarella ‘decisivo’ per lo scudetto

Nel mercato invernale qualcuno aveva anche ipotizzato un suo eventuale ritorno al Napoli, ma è difficile pensare che le due strade possano ancora incrociarsi. Quagliarella potrebbe però regalare un ultimo sussulto ai tifosi partenopei: facendo gol ai bianconeri domenica a Torino. Per i tifosi sarebbe come una sorta di ‘espiazione’, per lui un messaggio d’affetto e il lasciapassare per un futuro sorpasso degli azzurri in campionato.

Si tratta solo di fantasie: i gol di Fabio potrebbero non bastare, la Samp dovrebbe vincere fuori casa allo Stadium. Poi le sorti degli azzurri saranno nuovamente in mano di Sarri, che non dovrà sbagliare un colpo fino a fine campionato. Napoli intanto ci spera in un gol del suo vecchio beniamino, il resto, magari, andrà da sé.