Home Calciomercato Napoli Calciomercato Napoli, rebus terzini: vendere per comprare

Calciomercato Napoli, rebus terzini: vendere per comprare

CONDIVIDI

Nel calciomercato del Napoli c’è un buco tra i terzini ma prima di sistemare la rosa bisognerà vendere gli esuberi: Ghoulam e Hysaj in uscita.

Prima vendere, poi comprare. La rosa di Gattuso non è ancora completa e prima di sistemare i tasselli mancanti bisognerà cedere i calciatori in uscita, su tutti Koulibaly e Milik. Poi si interverrà nei ruoli dove c’è ancora bisogno di sistemare qualcosa. Una delle zone del campo dove è necessaria una definizione sono le fasce difensive. Il Napoli ha già blindato i due possibili titolari, rinnovando il contratto a Di Lorenzo e Mario Rui, ma dietro di loro al momento ci sono tante incognite.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Reguilon si complica: le due alternative

Calciomercato Napoli, rebus terzini: Malcuit via, dubbio Hysay

A destra Malcuit è fra i calciatori in lista di sbarco, poi tutto è legato al destino di Hysaj. Non ha rinnovato e probabilmente non rinnoverà: il Napoli potrebbe cederlo per monetizzare ma Gattuso vuole puntarci e quindi non è da escludere che il terzino albanese resti in rosa fino a fine anno per poi andare via a 0. Chi potrebbe avere la lista gratuita fin da subito è invece Faouzi Ghoulam. Si prova a trovare una soluzione che sia per lui una seconda chance, sembrava dovesse andare al Wolverhampton ma l’affare non è decollato. Non è da escludere che alla fine resti anche l’algerino per giocarsi le sue carte con Mario Rui e con un giovane a completare il reparto: il favorito resta il 2001 polacco Karbownik del Legia Varsavia.

Reguilon Calciomercato Napoli
Sergio Reguilon (Getty Images)

Se parte Ghoulam caccia a Grimaldo o Reguilon

Ma un eventuale addio di Ghoulam potrebbe aprire nuovi scenari: a quel punto potrebbe arrivare un esterno di nome per blindare la fascia mancina. Grimaldo del Benfica e Reguilon del Real Madrid restano i favoriti, ma dipende sempre dalla possibile cessione di Ghoulam. E anche in questo caso il mantra resta sempre lo stesso. Prima vendere, poi eventualmente comprare.