Home Le Rubriche di napolicalciolive.com Cronaca Lite con Aronica: Corrado rivela i motivi dello scontro

Lite con Aronica: Corrado rivela i motivi dello scontro

 

 

CLICCA QUI PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SUL TUO NAPOLI!

 

Dopo lo spiacevole episodio della lite con Salvatore Aronica nel post partita di Napoli – Udinese, il giornalista Antonio Corrado ha rilasciato alcune dichiarazioni al ‘Sussidiario.net’ nelle quali ha parlato dell’accaduto minimizzando quanto riferito dagli organi di stampa: “Faccio una premessa: ammetto di aver criticato Aronica, di avere invocato e invocare tuttora un esterno sinistro più valido di lui per il Napoli. Lui, evidentemente, non l’ha presa di buon grado”.

 

POST SUI SOCIAL NETWORK POCO GRADITI – Il giornalista spiega la sua concezione di Social Network e individua il post che avrebbe fatto infuriare il difensore azzurro: “Io ho sempre inteso i social network come un bar sport virtuale nel quale si possono usare certi toni, come dire, scherzosi. Credo che il messaggio che abbia fatto infuriare Aronica sia un post su Facebook nel quale scrivevo , commentando un 3-0, “Solo buone notizie: i tre punti, il primato in classifica (…) e l’infortunio ad Aronica” . Ma era uno scherzo, anche perchè si trattava di una lieve contrattura muscolare, niente di serio. Però, il messaggio e il tono di esso devono essere stati riferiti male ad Aronica”.

 

SCONTRO IN MIX ZONE – Corrado illustra nel dettaglio lo scontro avuto con Aronica in mix zone: “Dopo la partita contro l’Udinese ero nella zona mista, quando mi sono sentito appoggiare il gomito sulla nuca, come un colpetto: mi sono girato, pensando allo scherzo di qualcuno. E invece c’era Aronica, che mi fissava. Io ho chiesto spiegazioni ma lui mi ha subito detto di stare zitto, di non parlare. Io però ho insistito: “Stai zitto perchè? Perchè non devo parlare?”, e lui ancora ha alzato la voce dicendomi “Stai zitto, stai zitto che è meglio”. E mi ha tirato uno schiaffo. A quel punto sono intervenute le forze dell’ordine – che io ho chiamato – e alcuni membri della società del Napoli. Mentre portavano via Aronica, lui si è messo a gridare minacce rivolte a me. In quel momento era davvero fuori di sè”.

 

LA SOCIETA’ MI HA CHIESTO DI NON INTRAPRENDERE AZIONI LEGALI – Dopo la lite la società ha chiesto al giornalista di non intraprendere azioni legali nei confronti del difensore palermitano: ““Qualche minuto dopo sono arrivati degli uomini del Napoli, della società, e mi hanno chiesto di non fare niente, di non intraprendere alcuna azione: Aronica stava tornando, aveva capito. E infatti è successo così. Mi ha chiesto scusa, ha detto che aveva sbagliato, che aveva fatto una ‘stupidaggine’. Ci siamo chiariti, la faccenda si è chiusa lì. 

 

A conclusione della vicenda,  Antonio Corrado ha aggiunto: “Dobbiamo imparare tutti ad abbassare i toni. Spesso facciamo fatica ad operare in certi ambienti, bisogna cercare di stare calmi e stemperare i toni, da entrambe le parti”.

VM

 

NAPOLICALCIOLIVE REWIND – IL RIEPILOGO DELLA GIORNATA AZZURRA – CLICCA QUI PER LEGGERE


Napolicalciolive.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui!