#NAPOLIDINAMOKIEV 0-0, pareggio deludente per gli azzurri

Hamsik centrocampista Napoli
Hamsik © Getty Images

Napoli stanco, poco brillante e deludente. Gli uomini di Sarri non vanno oltre lo 0-0 in casa contro la Dinamo Kiev, un pareggio che mette a serio rischio la qualificazione agli ottavi di Champions League.

Ritorna Raul Albiol, a centrocampo Sarri punta nuovamente su Diawara e preferisce Zielinski ad Allan. La Dinamo si presenta in maniera spavalda con baricentro alto e con l’intenzione di farsi vedere in avanti. Un atteggiamento che aiuta il Napoli soprattutto con le verticalizzazioni. Un paio di lanci in profondità vengono letti bene dal portiere Rudko. La Dinamo non sta a guardare e prima con Yarmolenko poi con Rybalka prova a rendersi pericolosa ma senza riuscirci. L’azione potenziale più pericolosa arriva al 23′ con Insigne. L’attaccante riceve un pallone perfetto da Mertens e sul centro-sinistra è tutto solo in area davanti alla porta, ma inciampa sul pallone e l’azione sfuma. Il Napoli potrebbe dare maggiore continuità alla manovra offensiva, ma il movimento senza palla e la brillantezza latitano determinando un primo tempo davvero brutto per una competizione come la Champions League.

L’inizio ripresa vede un Napoli più convinto e più veloce nella gestione del pallone. Al 48′ Hamsik sfiora l’incrocio con un colpo di testa. Poco dopo lo stesso capitano mette in mezzo un pallone velenosissimo che trova l’opposizione della difesa ucraina. Al 53′ Insigne prova a decidere con un colpo dei suoi, ma il tiro è troppo centrale per dare fastidio a Shovkovkiy. La partita vive sul filo dell’equilibrio. Yarmolenko risponde con un’azione personale sulla destra, serve Sydorchuk che da buona posizione non trova lo specchio della porta. Ancora Hamsik al 66′ ci prova dalla distanza ma Rudko risponde presente. Entra anche Gabbiadini per dare più peso all’attacco. Subito due tiri velenosi per la punta: al 73′ gran mancino e palla che sfiora il palo, un minuto dopo Rudko devia alla sua destra. L’ultimo brivido arriva all’84 con Reina che sbaglia l’uscita, perde palla e solo l’intervento di Albiol evita guai peggiori. Da lì in poi il Napoli non riesce più a rendersi pericoloso e la partita si chiude sullo zero a zero.

IL TABELLINO DI NAPOLI-DINAMO KIEV

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski (dal 78′ Allan), Diawara, Hamsik; Callejon, Mertens, (dall’86’ Giaccherini) Insigne (dal 66′ Gabbiadini). A disp.: Rafael, Jorginho, Chiriches, Maggio. All.: Sarri.

Dinamo Kiev (4-3-3): Rudko; Morozuyk, Khacheridi, Vida, Makarenko; Sydorchuk (dal 67′ Orihovsky), Rybalka; Yarmolenko, Garmash, Tsygankov (dal 60′ Gonzalez); Besedin. A disp.: Antunes, Buyalskiy, Korzun, Moraes, Shovkovsky All.: Rebrov.

Arbitro: Ovidiu Hategan

Marcatori:

Ammoniti: 19′ Sydorchuck (D), 75′ Koulibaly (N)

Espulsioni: –