Home Altre News Bargiggia ancora contro Sarri: “Integralista e smentito dalle sue riserve”

Bargiggia ancora contro Sarri: “Integralista e smentito dalle sue riserve”

Napoli-Chievo, Sarri
Napoli-Chievo, Sarri

Bargiggia ancora contro Sarri: “Integralista e smentito dalle sue riserve”.

Continua il duello a distanza tra Sarri e il giornalista Paolo Bargiggia, che negli ultimi mesi non ha mai risparmiato critiche nei confronti del tecnico del Napoli. La vittoria contro il Chievo di domenica ha dato al giornalista di Premium un nuovo spunto di riflessione per attaccare Sarri, soprattutto per quanto riguarda la gestione della rosa. Bargiggia ha quindi affondato sull’allenatore del Napoli in un articolo scritto sul portale “Il primato nazionale”: “L’integralista Sarri, smentito dalle sue riserve e dal cambio di modulo che gli hanno portato la vittoria oramai insperata con il Chievo al San Paolo. Per un ostinato come il tecnico toscano, un bel secchio d’ acqua gelata in faccia, ma mai forse cosi’ benvenuto perché è servito a tenere aperta la corsa scudetto del Napoli, anche se sempre a meno quattro dalla Juve capolista che aspetta Hamsik e compagni allo Stadium nella sfida del prossimo 22 aprile. ”

Bargiggia Sarri: la sfida continua

Bargiggia polemica Sarri
Bargiggia polemica Sarri

Ecco un altro estratto dell’articolo di Bargiggia a “Il primato nazionale”: “Il tutto attraverso un cambio di modulo che per Sarri è forse peggio che sconfessare il suo credo politico e le sue origini: dal solito 4-3-3 al 4-2-3-1 per far coesistere un Mertens un po’ imbolsito perché “l’allenatore con la tuta” non lo fa  respirare mai, nemmeno quando si fa parare un rigore (da Sorrentino con il Chievo) o ha la lingua sotto le scarpe. Ma siccome Mertens  (sostituito da Rog solo a partita finita, al minuto 50) è il Falso Nove che in queste due stagioni ha contribuito a tenere in alto la squadra a suon di gol, facendo parlare di originalità tecnico-tattica e alimentando l’ego ipertrofico di chi ha avuto l’idea, adesso per il suo allenatore ha il valore della Madonna di Lourdes. Lui, il belga tascabile che, come quasi tutti i soliti 11-12, aggiungiamoci anche Zielinski, va sempre in campo, manco il Napoli giocasse il torneo Aziendale o facesse gli Amatori il sabato pomeriggio. Certe scelte un po’ ottuse hanno portato la squadra quasi deliberatamente fuori dalla Coppa Italia e dall’Europa League, in ossequio all’Ossessione Scudetto.”

Sulla corsa al titolo: “Anzi, questa appassionante corsa scudetto che ci rimane da vivere, non è più Allegri contro Sarri, ma Allegri contro De LaurentiisPerché domenica con il Chievo, quasi tutte le teorie e gli integralismi di Sarri sono saltati per aria: Milik e Diawara, gli eroi del San Paolo sono stati voluti e presi dal padrone del Napoli.”


Napolicalciolive.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui!