Home Napoli News Frosinone-Napoli, Ancelotti: “Caso Insigne non c’è. Domani out 2 azzurri”

Frosinone-Napoli, Ancelotti: “Caso Insigne non c’è. Domani out 2 azzurri”

CONDIVIDI
Carlo Ancelotti napoli
Carlo Ancelotti © Getty Images

Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Frosinone-Napoli, il tecnico azzurro Carlo Ancelotti ha parlato del match valido per la trentaquattresima giornata del campionato di Serie A.

Queste le parole di Carlo Ancelotti, tecnico del Napoli, il giorno precedente a Frosinone-Napoli, partita valida per la trentaquattresima giornata del campionato di Serie A: “Vogliamo chiudere questo momento negativo – ha riportato ‘CalcioNapoli24.it’ – Vogliamo focalizzarci sul secondo posto, il nostro obiettivo e raggiungere la qualificazione in Champions. Il desiderio è di fare una bella partita con il Frosinone. Il secondo posto rimane un obiettivo che non era considerato da molti ad inizio stagione. Insigne non c’è, ha fastidio al tendine dell’adduttore. Sente ancora fastidio anche se ha provato questa mattina ad esserci. E’ un problema che ha già da tempo che non gli permette di fare tutte le cose che sa fare, nulla di serio ma ci vuole pazienza. Anche Allan ha un fastidio all’adduttore, problema da sovraccarico. Recupera Albiol, anche se non credo partirà dall’inizio. Insigne sa come uscire da questo momento, ha avuto solo questo fastidio. Non c’è nessun caso, anche se non c’è alcun problema”.

Per leggere altre notizie su Frosinone Napoli —> CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Frosinone-Napoli: Insigne infortunio, la situazione il giorno dopo

Frosinone-Napoli, Ancelotti: “Fallimento? Mai detto che avremmo vinto campionato o Champions. Coppa Italia unico rammarico”

L’allenatore del Napoli ha quindi proseguito sulla stagione della propria squadra: “La mia analisi resta positiva, questa squadra mi ha fatto vedere tante cose buone nella prima parte di stagione e anche qualche limite nella seconda metà. Si va avanti ancora con più fiducia. Vedo una squadra forte, i limiti possono essere limati nella prossima stagione. Ma sono molto felice di essere qui. Ho trovato la società giusta, ho grande supporto da parte loro che fanno un’analisi positiva della stagione. Il resto sono chiacchiere. Si parla di fallimento, vedo un ambiente negativo. Nessuno aveva detto all’inizio che avremmo vinto campionato o Champions League. L’unico rammarico è la Coppa Italia. Siamo competivi in campionato, siamo al secondo posto, parteciperemo alla Champions League. Vedo analisi di carattere fisico, la squadra deve correre di più per vincere, ma non è vero. Si dà un’informazione sbagliata. Abbiamo vinto molte partite in cui abbiamo corso di meno, 14 su 20″.

Ancelotti ha quindi proseguito sulle polemiche sul suo ingaggio: “Si parla del mio salario rispetto ai risultati della squadra, ma non è corretta questa cosa. Mi preoccupo se lo fa la mia società questa correlazione. C’è un contratto ufficiale in Lega, si può vedere lì quanto guadagno. Estimatori altrove? Li ho. Ma il contratto vale, non c’è nessuna discussione. Io sto benissimo al Napoli. C’è ancora più voglia di continuare qui a Napoli e proseguire il lavoro iniziato. Ci sono tutte le condizioni perché io qui stia bene e rimanga motivato. Il resto sono chiacchiere”.