Home Altre News Cronaca Ripresa allenamenti in Serie A: la linea del Governo

Ripresa allenamenti in Serie A: la linea del Governo

CONDIVIDI

Il calcio vede la ripresa. Ma c’è un ‘ma’ grande quanto il protocollo. I Ministri Spadafora e Speranza, con una nota congiunta, chiedono infatti alla Federcalcio di recepire in toto le indicazioni del Comitato tecnico-scientifico prima di dare il definitivo via libera agli allenamenti collettivi delle squadre di Serie A. Un via libera atteso da giorni che stenta ad arrivare.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Quando riparte la Serie A

Ripresa allenamenti in Serie A: “Adeguare il protocollo”

spadafora ripresa serie A
Pallone Serie A (Getty Images)

Il Governo non ha nessuna fretta di fare ripartire il calcio e anzi continua a chiedere massima prudenza: “Il parere sul protocollo presentato dalla FIGC è stato espresso oggi dal Comitato Tecnico Scientifico e conferma la linea della prudenza sinora seguita dai ministeri competenti. Le indicazioni del Comitato, che sono da considerarsi stringenti e vincolanti, saranno trasmesse alla Federazione per i doverosi adeguamenti del Protocollo in modo da consentire la ripresa in sicurezza degli allenamenti di squadra a partire dal 18 maggio“.

Le parti, insomma, sono destinate a riaggiornarsi nei prossimi giorni.

Il Napoli si tiene pronto: secondo giorno a Castel Volturno

Stadio San Paolo (Getty Images)

A Castel Volturno intanto continua la preparazione 2.0 del Napoli. Allenamenti individuali e facoltativi, nel rispetto delle norme previste per la ripresa dopo il lockdown a seguito dell’emergenza Covid. Il Training Center è stato diviso scientificamente per far sì che ogni calciatore abbia il suo libero spazio per potersi allenare al meglio secondo le norme di distanziamento fissate dal Governo. Preparazione a parte per i portieri, che anche oggi inaugurano la sessione formando un gruppo a parte, poi a intervalli tocca al resto della rosa. Tre differenti gruppi con un lavoro sviluppato in tre fasi: una seduta aerobica, una atletica e una tecnica, per tornare a familiarizzare anche con il pallone.

Una tabella di marcia già definita, una preparazione scaglionata per far sì che gli esercizi di questa giornata siano diversi e complementari rispetto a quelli della prima giornata. Zone delimitate, personali per ogni calciatore, e tutte le precauzioni del caso. A piccoli passi, ma il Napoli di Gattuso ha riacceso il motore, in attesa di poter cambiare marcia quando arriverà il momento giusto. Un momento che potrebbe arrivare già dal prossimo lunedì: il ministero dello Sport ha dettato la linea. La prudenza è d’obbligo ma forse, finalmente, si inizia a vedere la luce. Protocollo permettendo.