Home Le Rubriche di napolicalciolive.com Calcio campano in B e C: la Salernitana ferma il Bari, incredibile...

Calcio campano in B e C: la Salernitana ferma il Bari, incredibile Paganese!

Calcio Campano Salernitana Colantuono
Stefano Colantuono © Getty Images

Aspettando il posticipo della Juve Stabia, la giornata di Serie C vede il pareggio della Casertana in casa contro il Leonzio, in una sfida fra due squadre praticamente appaiate in classifica. Turchetta illude i padroni di casa, ma nel secondo tempo è Camilleri a metterla dentro per il Leonzio e a far sì che i siciliani tengano a distanza di un punto proprio la Casertana. Ma lo spettacolo vero lo ammiriamo a Fondi, dove la Paganese la spunta dopo una gara fantastica, con ben 9 reti e un risultato all’ultimo respiro. In vantaggio la Paganese con gol di testa di Cernigoi, poi alla mezz’ora è Nolè ad anticipare tutti su un cross dalla trequarti e trovare il pareggio. Paganese ancora avanti al 41′ con un gran tiro al volo di Cesaretti ma ancora Nolè la riprende, sempre di testa. Secondo tempo ancora più avvincente del primo. Nuovo vantaggio della Paganese ancora con Cernigoi, 4-2 con il secondo gol di Cesaretti, che la infila da due passi. Sembra finita ma il Fondi si rifà sotto nonostante l’espulsione al 61′ di Nolè. E’ Mastropietro a segnare il 4-3, e i sogni della Paganese sembrano infrangersi al 90mo quando il pallone carambola prima sul palo e poi su Gomis per uno sfortunato autogol. 4-4, ma non è ancora finita. Minuto 92, il nuovo entrato Bensàja prende palla e si inventa un incredibile tiro a giro che è il colpo di grazia. Finisce 4 a 5, Paganese vittoriosa che stacca proprio il Fondi, fermo al penultimo posto.

Serie B, la Salernitana ferma il Bari: al San Nicola è 1-1

La Salernitana strappa un solo punto, ma è un punto preziosissimo perché arriva sul campo di un Bari in piena corsa per la promozione diretta. Gara combattiva degli uomini di Colantuono, che nel 35esimo anniversario del gemellaggio fra le due squadre non fanno sconti al Bari e finisce in parità. Il primo tempo è di marca barese e il vantaggio è proprio per i biancorossi: cross di Henderson, deviazione di Minala e pallone che finisce in rete alle spalle di Radunovic. La Salernitana reagisce ma nel primo tempo non riesce a trovare la zampata vincente. La trova nella ripresa, dopo 13 minuti, ma più che una zampata è una capocciata. Angolo di Vitale, Casasola la spizza e la mette in rete. Il Bari risponde con Brienza, ma non riesce più a riprendere le redini del gioco. In attesa del posticipo del lunedì, con l’Avellino che aspetta il Perugia al Partenio, un pareggio di spessore per la Salernitana, che resta a metà classifica, lontana dalla zona playoff ma anche da quella playout.