Home Le Rubriche di napolicalciolive.com Fiorentina-Napoli è anche Federico Chiesa vs Insigne: simboli a confronto

Fiorentina-Napoli è anche Federico Chiesa vs Insigne: simboli a confronto

Insigne Fiorentina-Napoli
Lorenzo Insigne ©Getty Images

In Fiorentina-Napoli sarà anche Federico Chiesa vs Lorenzo Insigne.

La gara Fiorentina-Napoli di domani pomeriggio contrapporrà due squadre dagli obiettivi opposti. Gli azzurri sono a caccia di una vittoria per cercare di superare la Juve nella lotta scudetto, e sperano che i bianconeri non facciano punti questa sera in casa dell’Inter. I viola avranno a loro disposizione il talentissimo Federico Chiesa, da oltre un anno sulla lista dei desideri del Napoli. Il figlio d’arte del fortissimo Enrico Chiesa è senz’altro tra i migliori giovani prodotti dal calcio italiano negli ultimi anni. È alla sua seconda stagione da titolare e ha acquisito uno spazio anche più importante non solo in campo ma anche simbolicamente dopo l’addio di Bernardeschi, passato alla Juve in estate. Federico Chiesa ha raggiunto anche la convocazione con l’Italia, trovando le sue prime due presenze grazie alla chiamata di Gigi Di Biagio, il quale lo ha avuto in 10 occasioni anche nell’Under 21. Il classe 1997 ha mostrato doti tecniche non comuni per un giovane della sua età, ed anche tanta personalità. Ad oggi il valore del suo cartellino supera i 40 milioni di euro. Cifra offerta da De Laurentiis e respinta in più di una circostanza dalla proprietà viola.

Fiorentina-Napoli, Insigne e Chiesa Jr. giocano per la città

Federico Chiesa Napoli sarri
Federico Chiesa © Getty Images

Dall’altra parte ci sarà Lorenzo Insigne a guidare il Napoli. Il numero 24 azzurro ha raggiunto uno step indubbiamente superiore rispetto a Federico Chiesa, complice un’età maggiore. Ma come quest’ultimo – cresciuto nel vivaio della Fiorentina – Insigne scende sul rettangolo di gioco anche con la motivazione ulteriore di rappresentare la città. Per entrambi l’identità con il luogo è molto importante: Federico Chiesa, pur essendo nato a Genova, a Firenze ci è cresciuto a causa della militanza del papà coi viola dal 1999 al 2002, restandoci anche nel quinquennio 2003-2008 quando quest’ultimò vestì la maglia del Siena. L’azzurro cerca la ciliegina sulla torta con un successo da ricordare con la maglia del Napoli, dopo essersi imposto come il migliore calciatore italiano in circolazione. E domani raggiungerà Diego Armando Maradona in quanto a partite giocare in azzurro, con 259 apparizioni. L’altro ha ancora tutta una carriera davanti a se da percorrere ad alti livelli.


Napolicalciolive.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui!