Home Le Rubriche di napolicalciolive.com Badelj al Napoli, un colpo funzionale: se lo voleva mezza Serie A…

Badelj al Napoli, un colpo funzionale: se lo voleva mezza Serie A…

Badelj al Napoli
Milan Badelj ©Getty Images

Il Napoli è sempre più vicino a prendere Milan Badelj: scopriamo le caratteristiche di un colpo super-funzionale

Sembra ormai in dirittura d’arrivo la trattativa che porterà Milan Badelj al Napoli: Giuntoli si è inserito dopo tutti gli altri ma è stato concreto e rapidissimo nel convincere il calciatore a sposare il nuovo progetto di Ancelotti. Un gran bel colpo, e lo denotano diversi aspetti che non vanno assolutamente trascurati. Il primo è il prezzo: sistemare uno dei tasselli di centrocampo a zero euro non significa voler risparmiare, significa semplicemente dirottare il budget a disposizione per altre posizioni scoperte, soprattutto se copri il buco con un calciatore così. E qui veniamo al secondo punto, la concorrenza: per Milan Badelj il Napoli sta bruciando sul tempo un po’ tutte le big di A (e diversi club importanti europei) che corteggiavano il calciatore già da mesi, quando si era intuito che avrebbe lasciato la Fiorentina a parametro zero. Milan, Lazio, Roma, qualche tentativo anche dalla Juve, dall’Inter e da qualche big europea. Già solo la lista delle pretendenti denota la bontà di un profilo che a scadenza rappresenta un vero e proprio affare. Bravo il Napoli a bruciare tutti e ad accaparrarselo.

Un profilo di Milan Badelj, possibile nuovo acquisto del Napoli

L’affare non è ancora fatto, ma potrebbe esserlo a breve. Milan Badelj sembra ormai orientato a scegliere il calciomercato Napoli, per un triennale con cifre che si aggirano sui 2 milioni di euro all’anno. Un altro bel colpo a zero euro dopo quelli di Ciciretti e Younes, ma in questo caso non si tratta di una semplice occasione di mercato, di un calciatore preso “solo” perché costa zero. No, Milan Badelj è uno dei centrocampisti più affidabili della serie A, un calciatore completo e nel pieno della sua maturazione che in una rosa sicuramente da ampliare come quella del Napoli rappresenta un tassello prezioso. Croato, 29enne, nato a Zagabria il 25 febbraio del 1989, Badelj quest’anno è stato il perno centrale della rinata Fiorentina di Pioli, la pietra angolare del gioco viola e anche qualcosa in più. Uomo di grande carattere, è stato lui a raccogliere l’eredità del compianto Davide Astori, a prenderne la fascia di capitano e a leggere uno straordinario elogio funebre a Davide quando gli abbiamo dato l’ultimo saluto. A Firenze era ormai un totem, anche per questo è stato davvero doloroso separarsi dai suoi tifosi. Ma ormai la decisione era presa già da tempo e andava soltanto ufficializzata. Senza cambiare idea, nonostante tutto: anche questo è un segno di un carattere forte e di grande carisma.

Milan Badelj, caratteristiche tecniche: un jolly di centrocampo prezioso per Ancelotti

Arrivare al Napoli significa regalare ad Ancelotti un centrocampista completo, un jolly in grado di interpretare vari moduli e di ricoprire varie posizioni della mediana senza sfigurare. Badelj è un centrocampista tuttofare, un ragionatore dai piedi buoni che ha anche una notevole presenza fisica e tanta sostanza. Un centrale moderno che può giocare senza problemi sia in una mediana a due che in un centrocampo a tre. In carriera ha fatto anche la mezzala e perfino il trequartista, giusto per dare l’idea della caratura tecnica del calciatore. Sa assumersi le responsabilità, col pallone e senza, può recitare tranquillamente un ruolo da comprimario senza creare problemi di spogliatoio. Il salto di qualità da Firenze a Napoli in questo momento è notevole, e lui, ragazzo intelligente, lo sa molto bene. Molto probabilmente farà parte della rosa, si giocherà le sue carte, ma non sarà certo un titolare inamovibile. Ma siamo sicuri che, con la personalità che si ritrova, saprà comunque ritagliarsi un bel po’ di spazio. E siamo sicuri che ne è sicuro anche lui.

di Antonio Papa (Facebook @ntoniopa)