Home Rubriche Lecce-Napoli, prova del nove per i ‘ritardatari’: in quattro sotto esame

Lecce-Napoli, prova del nove per i ‘ritardatari’: in quattro sotto esame

Lecce-Napoli, nel maxi-turnover programmato da Carlo Ancelotti: Ospina, Ghoulam, Malcuit e Milik sono sotto esame

Ghoulam dimaro napoli
Faouzi Ghoulam, niente Coppa d’Africa: sarà subito a Dimaro con il Napoli ©Getty Images

L’euforia del match contro il Liverpool è ancora altissima. Il Napoli ha vinto e lo ha fatto convincendo, contro i diretti campioni in carica della Champions League. Un risultato che Carlo Ancelotti spera non si riverberi negativamente sulla prossima gara di Serie A, in programma domenica al Via Del Mare contro il Lecce di Fabio Liverani. Una partita apparentemente facile, ma che può nascondere delle insidie non da poco per il Napoli. Soprattutto, sarà una gara che il tecnico emiliano utilizzerà come primo vero banco di prova per testare l’ampiezza e la qualità media della propria rosa. E mentre le probabili formazioni vanno pian piano delineandosi, appaiono sempre più vicini gli esordi stagionali di ben tre calciatori azzurri: David Ospina, Kevin Malcuit Arek Milik. Esordi a cui va aggiunta la presenza dal primo minuto di Faouzi Ghoulam, elemento apparso in evidente difficoltà fisica in questi primi 270 minuti di campionato.

Lecce-Napoli, Ancelotti metterà alla prova Milik, Malcuit, Ghoulam e Ospina

Così, la partita contro il Lecce sarà un test importante per sondare e comprendere in che stato di forma sono gli azzurri reduci da infortuni (Malcuit e Milik) o in ritardo di condizione (Ospina e Ghoulam). E’ chiaro, nessuno ha intenzione di mettere sotto torchio le qualità e il potenziale dei quattro, ma non si può negare che ci siano dei dubbi sulla loro tenuta fisica. In porta, Ospina è pronto a debuttare in stagione, dopo essere rientrato tra gli ultimissimi dopo la Copa America, con Meret pronto a respirare al Via Del Mare. Sulle fasce, Malcuit è reduce da un problema muscolare che lo ha tenuto fermo per questo avvio di campionato, ma serve dare rifiato allo stacanovista Di Lorenzo, quindi andrà in campo senza tante storie. Discorso analogo per Faouzi Ghoulam, che è sembrato un po’ indietro fisicamente rispetto ai compagni, ma dopo la prestazione di Mario Rui contro il Liverpool, c’è bisogno di dare un po’ di riposo al lusitano. In attacco, Milik è in pole per una maglia da titolare, nonostante il problemino agli adduttori appena smaltito e un Llorente in grande spolvero.