Spalletti annienta Juric: c’è un dato statistico che lo spiega alla perfezione

Luciano Spalletti ha demolito le certezze di Ivan Juric: il dato statistico di Napoli-Torino lo spiega alla perfezione. 

Sono saltate tutte le certezze del Torino al Diego Armando Maradona. La formazione granata è arrivata al match forte delle buone prestazioni difensive offerte ad inizio stagione. Un classico delle squadre di Juric.

Juric e Spalletti nel pre-gara di Napoli-Torino
Juric e Spalletti nel pre-gara di Napoli-Torino (LaPresse)

Eppure, è bastata mezz’ora per far crollare la solida difesa granata, che ha concesso 3 gol in un amen ai ragazzi azzurri. E in tutte le circostanze è emerso lo stesso problema: difesa troppo alta e centrali portati a zonzo dagli attaccanti del Napoli. Così è nato il primo gol, grazie allo spazio liberato da Kvaratskhelia per Mario Rui; così è nata anche la seconda rete degli azzurri, con lo spazio libero lasciato da Rodriguez, salito altissimo.

Ma soprattutto, i calciatori di Spalletti sono riusciti ad infilare la difesa del Torino con tre gol in 45 minuti, quando i granata avevano dimostrato solidità fino a questo punto della stagione: 7 reti subite in 7 gare, di cui 3 solo contro l’Atalanta. Addirittura, Juric era riuscito a frenare la Lazio alla seconda giornata (0-0) e contro l’Inter tenuto la porta inviolata per 89 minuti, arrendendosi solo nel finale al gol di Brozovic.

Statistiche Napoli-Torino: equilibrio assoluto al Maradona, ma gli azzurri la spuntano

Il Napoli festeggia il gol segnato al Torino
Il Napoli festeggia il gol segnato al Torino (LaPresse)

L’aggressività dei granata non ha pagato. La pressione alta ha permesso al Napoli di segnare tre gol nella prima frazione e soprattutto sono stati commessi troppi falli. Il Torino ha chiuso il match con ben 17 infrazioni. Solo 4 quelle dei partenopei.

La gara, nel complesso, è stata piuttosto equilibrata. Le squadre hanno concesso un tempo a testa. Il Napoli ha dominato la prima frazione di gioco, ma ha sofferto nella seconda parte di gioco gli attacchi sulle fasce dei giocatori di Juric. Una statistica lo conferma: la produzione di traversoni. Il Toro ha crossato nove volte, mentre gli azzurri sono riusciti ad effettuare un solo cross in novanta minuti: quello di Mario Rui per Anguissa. Anche i dati sui passaggi riusciti descrivono l’equilibrio mostrato in campo: 371 per il Napoli, 375 per il Torino. E la percentuale dei passaggi riusciti è praticamente identica: 81% per entrambe le compagini. L’unico vero dato non equilibrato è il risultato finale. Al Maradona gli azzurri si impongono 3-1, sfruttando i pochi e unici errori avversari.

Le statistiche di Napoli-Torino

Possesso palla: (N) 49%-51% (T)
Tiri totali: (N) 15-16 (T)
Tiri in porta: (N) 7-3 (T)
Falli commessi:(N) 4-17 (T)
Occasioni da gol: (N) 15-11 (T)
Passaggi riusciti: (N) 371-375 (T)
Passaggi chiave: (N) 12-11 (T)
Cross:(N) 1-9 (T)
Recuperi: (N) 55-54 (T)