Sarri disperato: il big spinge per l’addio a gennaio, è finita con la Lazio

Arrivano brutte notizie per Maurizio Sarri: uno dei giocatori più importanti dalla squadra non vuole più restare alla Lazio, l’addio a gennaio è sempre più probabile.

Dopo un’ottima prima parte di stagione i biancocelesti vogliono riprendere al meglio il campionato per puntare a conquistare un posto in Champions League.

Maurizio Sarri - Napolicalciolive.com
Maurizio Sarri – Napolicalciolive.com

Il nuovo anno porta in dote l’inizio del mercato di riparazione e la ripresa del campionato, ma per Maurizio Sarri anche una notizia molto negativa. La sua Lazio, dopo aver collezionato un ottimo bottino di 30 punti nelle prime quindici giornate, proverà a tutti i costi a raggiungere al termine della stagione quel quarto posto che ormai manca da diversi anni. Per farlo però l’ex tecnico del Napoli dovrà con tutta probabilità rinunciare a uno dei suoi migliori giocatori, sempre più vicino all’addio a gennaio: ecco di chi si tratta.

Le offerte non mancano ma trattare con Lotito non è semplice: ecco i dettagli

Nonostante la squadra nel complesso stia entrando sempre di più nei complicati meccanismi di gioco di Sarri, c’è un giocatore che in questi due anni non è ancora riuscito a trovare una precisa collocazione all’interno dello scacchiere tattico. Si tratta ovviamente di Luis Alberto, che in questa prima fase di campionato è stato impiegato solamente cinque volte da titolare. Il centrocampista spagnolo non sarebbe più contento di vestire la maglia biancoceleste e per questo motivo avrebbe chiesto da tempo la cessione al club. Le offerte per lui non mancano ma trattare con Lotito non è semplice: ecco perché.

Luis Alberto - Napolicalciolive.com
Luis Alberto – Napolicalciolive.com

Secondo il Corriere dello Sport, la squadra che in questo momento è più avanti nella corsa per Luis Alberto è il Cadice, al penultimo posto in Liga con soli 11 punti raccolti finora. Per il centrocampista spagnolo significherebbe tornare nel club della sua città d’origine, ma non per questo motivo il presidente della Lazio farà sconti. La richiesta è di almeno 20 milioni di euro, troppi per gli iberici che starebbero cercando di convincere il patron biancoceleste con un prestito con obbligo di riscatto in caso di salvezza. Sullo sfondo ci sono poi anche Valencia, Siviglia e Atletico Madrid. Al momento il giocatore sta recuperando da un infortunio al ginocchio, ma difficilmente le parole di Sarri potranno convincerlo a rimanere a lungo in Italia.

Il sostituto di Luis Alberto viene dalla Serie A: discorsi già avviati

Se il centrocampista spagnolo dovesse lasciare la Lazio già nel mercato di gennaio, ecco che allora i biancocelesti si butterebbero a capofitto su un vecchio pallino della dirigenza. Il giocatore è un classe 2001, scuola Manchester City, e si è messo in mostra nelle ultime stagioni come uno dei talenti più cristallini del nostro campionato. Stiamo parlando del gioiello dell’Hellas Verona Ivan Ilic.

Ivan Ilic - Napolicalciolive.com
Ivan Ilic – Napolicalciolive.com

Il serbo è stato in panchina per novanta minuti in tutte e due le ultime partite degli scaligeri e non sembra più rientrare nei piani di Bocchetti. D’altra parte la Lazio accoglierebbe volentieri un centrocampista con caratteristiche diverse da quelli già presenti in rosa e con un futuro assicurato davanti a lui. Il patron Setti ha fissato il prezzo del cartellino intorno a 25 milioni di euro, giudicati ancora eccessivi dai biancocelesti che però hanno già intavolato da tempo dei discorsi per il suo acquisto. Se Luis Alberto alla fine dovesse invece rimanere, la trattativa verrebbe solamente rimandata alla prossima estate.