Home Le Rubriche di napolicalciolive.com Cronaca Le pagelle di Parma-Napoli: Lavezzi super, Grava che sfortuna.

Le pagelle di Parma-Napoli: Lavezzi super, Grava che sfortuna.

 

di Salvatore De Curtis

Come al solito si soffre contro le piccole, ma almeno stavolta i 3 punti sono aggiunti alla classifica. Una partita in continua sofferenza, contro un Parma ben messo in campo che chiude continuamente tutti gli spazi. Stavolta c’è bisogno della giocata dei singoli per riuscire a portare la gara sui binari giusti, e sono i soliti Lavezzi e Cavani a salire in cattedra. Difesa continuamente in sofferenza contro le incursioni di Giovinco e Biabiany, un centrocampo che non riesce a trovare il minimo spazio per far partire la manovra. Meno male che c’è De Sanctis che riesce ad evitare al Napoli di subire qualche rete che potrebbe mettere in discussione la gara. Anche se giocando male, l’importante era vincere per continuare la rincorsa Champions.

 

 

LE PAGELLE

 

De Sanctis 7 – Uno dei protagonista di questa giornata, decisivo con i suoi interventi che permettono al Napoli di evitare qualche gol in più che potrebbero compromettere la partita. Incolpevole sul gol.

Grava 5 -Il guerriero azzurro quest’oggi sembra sotto tono sin dall’inizio della gara. Infatti soffre la presenza di Giovinco, che lo constringe a farsi ammonire dopo soli pochi minuti gioco. Viene sostituito già nella ripresa per un problema alla coscia destra. (dal 35′ Fernandez 4,5 – Gioca sulla stessa scia del compagni che è andato a sostituire, ovvero subendo la velocità della Formica Atomica, che lo mette nelle condizioni di usare sempre le maniere forti. Completamente in apnea sul gol di Zaccardo

Cannavaro 5 – Soffre la velocità dei calciatori del Parma come tutti i compagni di reparto, almeno quando c’è da sbrogliare qualche matassa è il primo a spazzare la palla.

Britos sv – Schierato da Mazzarri dal primo minuto per sostituire Aronica, si mostra completamente assente sia in fase difensiva sia nelle ripartenze della squadra. Viene sostituito a sorpresa da Campagnaro dopo soli diciotto minuti di gioco. (dal 18′ Campagnaro 5 – Dire che è stato uno dei migliori nella retroguardia azzurra la dice lunga sulla prestazione della difesa partenopea. Dopo le ultime buone prestazioni, ricade nei soliti errori di eccessiva sicurezza.

Maggio 5,5 – Anche lui un pò in affanno sulla fascia, dove sono pochi gli spazi concessi dalla squadra gialloblù.

Gargano 6 – Un lottatore nel centrocampo azzurro, corre continuamente senza sosta alla ricerca del pallone. Come al solito perde qualche pallone di troppo nel tentativo di far ripartire la squadra, ma è nel suo dna e ce lo teniamo stretto così. (dal 60′ Inler –

Dzemaili 6 – Schierato al posto di Inler, è chiuso negli spazi dai vari Galloppa e Mariga, e non risce a dar man forte alla manovra azzurra. Almeno cerca do offrire qualche spunto alla squadra.

Dossena 5 – Completamente assente nella manovra della squadra, anche se è costretto a tenere a bada un certo Biabiany che sul piano della velocità è nettamente superiore.

Hamsik 6 – Da un aiuto in più al centrocampo, che soffre la prestanza fisica dei calciatori del Parma. Sempre importante nell’equilibrio della squadra, sopratutto in una gara dove gli spazi sono pochissimi.

Lavezzi 7,5 – Ancora una volta l’uomo in più di questa squadra, cerca sempre la giocata per ribaltare il match. Sale in cattedra nella ripresa con un colpo vincente dei suoi, a dimostrazione di una condizione superlativa. Peccato per il gol sbagliato nel finale, che avrebbe potuto chiudere in anticipo la gara.

Cavani 6,5 – Un pò giù rispetto al solito, è tenuto molto bene a bada dalla difesa parmense che lo costringe sempre al fuorigioco. Sbaglia un calcio di rigore ma si fa trovare pronto sulla respinta di Mirante. Nella ripresa offre molti spunti in fase offensiva, mandano un paio di volte i compagni di squadra in rete.

Mazzarri 6 – Sarà forse l’orario insolito, ma la squadra non scende con la solita concentrazione e con la solita grinta. Costretto a rivedere la difesa già nel primo tempo a causa di alcuni problemi. Nella parte finale di gara viene espulso e, come accaduto a Villareal, questo dà la scossa alla squadra che riesce a portare i 3 punti a casa, pur giocando male.

 

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SUL TUO NAPOLI? AGGIUNGI NAPOLICALCIOLIVE ANCHE SU FACEBOOK!