Napoli-Palermo, le pagelle: tridente incisivo, difesa un po’ in affanno

 

di Nicola Lo Conte

 

Il Napoli inizia col piede giusto la volata finale per il terzo posto. Il Palermo è battuto al termine di una prestazione, come a Roma, dai due volti: gli azzurri in questo caso danno il meglio di sé nella prima frazione, andando a segno con Cavani (su penalty ad onor del vero molto generoso) e con Hamsik concretizzando la propria superiorità, ma concedendo un po’ troppo spazio al ritorno dei rosanero nella ripresa, con un atteggiamento un po’ troppo passivo. Squadra positiva dalla cintola in su, non eccellente in fase passiva.

 

De Sanctis 7 – Il portiere abruzzese ritrova la sicurezza dei giorni migliori, mettendo la firma sulla vittoria con un doppio miracolo in avvio su Ilicic ed Hernandez, e ripetendosi nella ripresa su Zahavi.

Fernandez 6 – Non commette errori marchiani ma conferma di soffrire un po’ da centrodestra, chiude col fiatone.

Cannavaro 6.5 – Prova senza sbavature del capitano, che sbroglia più di una situazione complicata: da applausi il tackle che toglie ad Ilicic una potenziale palla gol.

Aronica 5.5 – E’ il più in difficoltà del trio di difesa, si concede qualche distrazione di troppo, non concretizzata a dovere dai dirimpettai.

Maggio 6 – Inizio a spron battuto con continui tagli ed inserimenti, nel prosieguo va in calando, messo in crisi da un volitivo Bertolo.

Inler 6 – Pronti via e quasi pesca il jolly centrando solo l’incrocio dei pali. Sbaglia qualche giocata ma nel complesso gestisce piuttosto bene il palleggio a metàcampo.

Gargano 6.5 – Corre per due, ma anche per tre, come suo solito, ringhiando su Barreto e consentendogli raramente di ragionare.

Zuniga 6 – Pisano lo costringe sulla difensiva in diverse occasioni, con un po’ di mestiere se la sbriga ma in avanti si vede poco.

Hamsik 7 – Il Palermo è la sua vittima preferita e lui conferma la tradizione positiva, realizzando il sesto gol contro i rosanero. Molto movimento e tanta qualità tra le linee.

Pandev 7.5 – L’anima offensiva della squadra, spacca la difesa avversaria con le sue percussioni. E’ semplicemente inarrestabile palla al piede e regala ad Hamsik un assist di platino.

Cavani 6.5 – Giostra spesso lontano dalla porta aprendo spazi per i compagni. Realizza in maniera perfetta il rigore dell’1-0, potrebbe siglare la doppietta ma sciupa una buona occasione.

Mazzarri 6.5 – Più che azzeccata la scelta di Pandev nella riproposizione del classico 3-4-2-1. I suoi hanno un approccio importante e giocano come sanno per un tempo, qualche sofferenza di troppo nella ripresa, ma tirare un po’ il fiato alla quarta partita in dieci giorni ci può stare.

 

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SUL TUO NAPOLI? AGGIUNGI NAPOLICALCIOLIVE ANCHE SU FACEBOOK