Biglietti cartacei finale Coppa Italia, vendita da domani pomeriggio. Tutto chiaro…o no?

 

di Nicola Lo Conte

 

Dopo una lunga attesa, protrattasi per tutta la giornata di oggi, finalmente, nel tardo pomeriggio, il comunicato della Lega Calcio tanto agognato: la vendita dei biglietti cartacei per Juventus-Napoli, finale di coppa Italia, si farà. L’ora X, per i tifosi non possessori di tessera del tifoso, scatterà domani alle 16. Il canale di vendita saranno le ricevitorie indicate sul sito ‘listicket.it’, e, in aggiunta, un ‘Centro prenotazione finale Tim Cup 2012’, da contattare tramite email all’indirizzo finaletimcup2012@gmail.com, oppure telefonando da rete fissa allo 800589099 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18) e da rete mobile allo 065813099 (dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.

 

Tutto bene, dunque? Non esattamente. Una lettura più attenta del comunicato parla di ‘numero limitato di ricevitorie abilitate per i residenti nelle province di Milano, Torino e Napoli’. Viene dunque il dubbio che la lista dei rivenditori sul sito della Listicket sia stata sfrondata. Invece no, sul sito internet risultano come abilitate esattamente le stesse ricevitorie di sempre. Ci siamo quindi immedesimati in un tifoso che vorrebbe acquistare il tagliando attraverso questo canale, e abbiamo provato a telefonare ad un rivenditore, il quale però ha detto di non aver finora ricevuto comunicazione in merito alla propria abilitazione alla messa in vendita dei biglietti. Gli abbiamo chiesto dunque se era a conoscenza di un modo in cui potessimo sapere con certezza quali fossero i punti vendita abilitati, e ci ha consigliato, per avere una risposta, di telefonare al call center Listicket (892.982). Peccato che il call center in questione da circa una settimana risulti sempre, costantemente, sovraccarico di chiamate dagli utenti.

 

Le segnalazioni giunte da altri tifosi che hanno tentato di capire come e dove acquistare i preziosissimi tagliandi, ci hanno riportato voci paradossali: ad alcuni è stato riferito che i biglietti potrebbero essere già stati stampati ed assegnati ai membri dei club Napoli, ad altri che la vendita potrebbe avvenire solamente ai botteghini dello stadio San Paolo. Il tutto pieno di condizionali, di ‘se’ e di ‘forse’. Dunque, risulta tutt’ora impossibile, a poche ore dall’inizio della vendita, sapere con certezza chi, e se davvero venderà questi fantomatici biglietti cartacei. Se l’evento, stando alle parole dei vertici del calcio italiano di un mese fa, avrebbe dovuto essere una serata di gala all’insegna dell’organizzazione, bisogna dire che non si è per niente partiti col piede giusto, anzi.

 

 

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SUL TUO NAPOLI? AGGIUNGI NAPOLICALCIOLIVE ANCHE SU FACEBOOK!