Home Napoli News Il leone azzurro si riprende il centrocampo napoletano

Il leone azzurro si riprende il centrocampo napoletano

CONDIVIDI

 

CLICCA QUI PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SUL TUO NAPOLI!

 

Walter Mazzarri l’aveva detto chiaro e tondo in ritiro: “Ripartiremo dalla squadra che ha vinto la finale di Roma“. Quella sera, negli ultimi 20’, il Napoli si oppose alla Juve con un prudente 3-5-1-1. Pandev lanciò Hamsik verso il 2-0 e l’allenatore azzurro si convinse che, senza Lavezzi, era giunto il momento di dare una svolta tattica. Il nuovo modulo sembra fatto apposta per esaltare le caratteristiche di Gokhan Inler, che stasera contro lo Sporting Braga torna in campo dopo una dozzina di giorni d’assenza. Le ultime tracce dello svizzero risalgono infatti al 23 luglio quando a Dimaro, contro il Grosseto, è uscito di scena dopo 25 minuti per una botta alla caviglia sinistra. Adesso, però, la Supercoppa si avvicina e Inler vuole dare segnali di ripresa. Ecco perché gli occhi di Mazzarri stasera saranno puntati soprattutto su di lui. Nel sistema di gioco studiato in Trentino, Inler dovrà essere l’uomo in grado di dettare i tempi della manovra. Esattamente come faceva a Udine: “Giocare con due mediani al mio fianco può sicuramente agevolarmi“, ha ammesso candidamente Gokhan.

In due al suo fianco. In Friuli i suoi pretoriani erano Pinzi ed Asamoah, nel Napoli invece toccherà a Behrami guardargli le spalle mentre Hamsik sarà l’ago della bilancia. Non a caso, stasera saranno loro a fiancheggiare Inler. Prove tecniche di Supercoppa, complice anche il fatto che Dzemaili sarà squalificato per la sfida con la Juve. Così, stasera finalmente vedremo in campo una mediana che si avvicinerà in maniera sensibile a quella che sfiderà i bianconeri e l’unica novità rispetto allo scorso anno sarà rappresentata appunto da Behrami. L’ex viola fa coppia con Inler anche in Nazionale, ma spesso viene spostato dal c.t. Hitzfeld sulla fascia destra. Mazzarri, invece, lo preferisce intermedio proprio perché non vuole lasciare troppo solo il suo regista.

Schermo alla difesa. Troppi, infatti, i gol subiti con inserimenti centrali nella passata stagione. Un problema che l’allenatore del Napoli sta provando a risolvere sin dal primo giorno di ritiro proprio attraverso la posizione di Inler come schermo davanti alla difesa. Dopo i 16 milioni spesi lo scorso anno per portare Inler a Napoli, la società e i tifosi si aspettano da lui qualcosa in più rispetto alla sua prima stagione in azzurro, anche in chiave realizzativa. Due gol belli e importanti, contro Villarreal e Chelsea, ma un rendimento altalenante. Colpa, si diceva, di un modulo a lui poco adatto. Ora che Mazzarri glielo ha cucito addosso, Inler deve prendersi il Napoli. A partire da stasera.

 

Fonte: Gazzetta dello Sport

 

CLICCA QUI PER PARTECIPARE ALLA NUOVA PUNTATA DI ‘DITELO VOI’!