Home Rassegna stampa - Prime Pagine dei Quotidiani Sportivi Cannavaro: “Rispetto la Juve, ma tifo Napoli. Vincere lo scudetto è possibile”

Cannavaro: “Rispetto la Juve, ma tifo Napoli. Vincere lo scudetto è possibile”

 

CLICCA QUI PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SUL TUO NAPOLI!

 

Campione del Mondo con l’Italia nel 2006, pallone d’oro, considerato uno dei difensori più forti di tutti i tempi, Fabio Cannavaro ha analizzatto per la Gazzetta dello Sport Juventus-Napoli: “Non è una questione di cuore o di ragione. Ho grande rispetto per la Juve, che mi ha dato tanto, ho vinto due scudetti. Il cuore, però prevale sulla professione. Io sono napoletano ed il Napoli è la squadra dove sono cresciuto”.

 

 

SARA’ DETERMINANTE LA VOGLIA DI VINCERE – Il doppio ex è sicuro che a determinare la gara sarà più il carattere che le differenze tecniche: “La Juve è la squadra più completa del campionato e il Napoli è l’unico collettivo che al momento può contrastarla. Anche sul piano della qualità non ci sono grandi differenze. Potrà essere determinante il carattere, la voglia di vincere e, soprattutto, la convinzione della propria forza. Insomma, nessuna delle due dovrà avere paura dell’altra».

 

 

PARTITA IMPORTANTE, LO SCUDETTO E’ POSSIBILE – Cannavaro è convinto che sia l’anno buono per tentare di vincere lo scudetto: “Sul piano tecnico e della classifica, la ritengo di primo piano, perché può dare indicazioni importanti per quanto riguarda la questione scudetto. Da tre anni, Walter Mazzarri sta lavorando al progetto tecnico e ritengo che questo lasso di tempo gli sia servito per rilanciare le ambizioni del club e della città. Insomma, lo scudetto è qualcosa di fattibile”.

 

 

CAVANI E VUCINIC DECIDERANNO L’INCONTRO – Per l’ex pallone d’oro Cavani e Vucinic risulteranno decisivi: “Gli attaccanti. Vucinic e Cavani rappresentano il valore aggiunto delle due squadre. Per il resto, le difese sono forti, quella del Napoli addirittura è la meno battuta, mentre a centrocampo qualità e forza non mancano a nessuna delle due. Dunque, sarà una questione di punte. Ho letto che Hamsik e Pandev hanno già realizzato 12 reti alla Juve (8 con la maglia del Napoli): per loro due ci sarà una guardia particolare, vedrete, perché Conte cura tutti i particolari tattici e, difficilmente, concederà vantaggi all’avversario”.

 

CHAMPIONS ALLA JUVE E SCUDETTO AL NAPOLI, FIRMIAMO – Visto l’impegno internazionale dei bianconeri, Cannavaro si aaugura una doppia gioia per un cuore da doppio ex come il suo: “Questa manifestazione è un qualcosa di unico, ma è innegabile che nel corso della stagione porti via sempre qualche punto importante. Ma la Juve è ben strutturata, quest’anno, per andare fino in fondo. Così, lascerebbe lo scudetto alla mia Napoli! Firmiamo?”.

VM