Cavani: “Mio futuro questione delicata, parlerò con la società. A Napoli sono amato, ma non da tutti”

0
84

 

La finalina per il terzo posto alla Confederations cup è alle porte. Fra poco scenderanno in campo Italia e Uruguay, ma Cavani trova il tempo per rispondere a domande sul suo futuro al Napoli: “Inutile parlarne ora, al momento non ne so nulla. Sono un calciatore del Napoli e tornerò lì dopo la Confederations Cup. Avrò un paio di giorni di riposo, poi affronterò la questione col club. È una situazione delicata, per questo non è giusto parlarne ora”.

I tifosi del Napoli tiferanno per il Matador contro l’Italia? ”Non so, sicuramente tante persone mi vogliono bene e qualcuno sarebbe felice per la mia vittoria. Tuttavia non tutti gli italiani hanno lo stesso pensiero”.

I gol realizzati con la maglia del Napoli? ”E’ merito dei miei compagni di squadra, il Napoli ha giocato molto bene e abbiamo disputato un grande campionato. Abbiamo ottenuto la qualificazione alla Champions League, è un traguardo importante per il Napoli. Segnare tanto in Italia, campionato famoso per le difese difficili da superare, è stato fantastico. Dà sempre nuove motivazioni per continuare a fare bene”.

L’offerta del Chelsea superiore a quella del Barcellona per Neymar? ”Non penso alle cifre, ma solo a giocare a calcio. Non m’interessa se valgo più di Neymar, voglio giocare e vincere”.

L’attaccante brasiliano che ha ispirato in carriera? ”Ronaldo il ‘Fenomeno’, è uno degli attaccanti che ho sempre apprezzato e seguito per migliorarmi. È stato tra i migliori al mondo”.

 

Fonte: Globoesporte

M.D.A.