L’ultimo saluto dei tifosi alla squadra: domani cancelli aperti al San Paolo e un arrivederci alla prossima stagione

0
25

ALLENAMENTO-ALSANPAOLO-OTOCUOMO-4

L’ultimo saluto, almeno per questa stagione.
Ecco cosa sarà l’allenamento in programma a porte aperte domani per il Napoli al San Paolo.
L’occasione, per il pubblico, di abbracciare idealmente la squadra per quanto fatto in tutto l’anno e per quanto, si spera, possa fare nella stagione che verrà.

Come sempre, saranno tanti i napoletani ad accorrere al San Paolo.
Data anche la chiusura dell’impianto di Fuorigrotta per l’ultimo turno di domenica contro il Verona, i tifosi azzurri afrutteranno dell’iniziativa societaria per riempire un’ultima volta le gradinate.

Sarà forse l’occasione per vedere, anche se non in partita, per l’ultima volta qualche faccia nota che ha scritto la storia azzurra degli ultimi anni.
Da Pandev a Dzemaili, da Britos a Behrami, molti sono pronti a lasciare Napoli.
La società e Benitez in primis hanno in mente un progetto ambizioso, in cui necessariamente la rosa sarà rivoluzionata nel prossimo calciomercato.
I quattro colpi messi in preventivo dal presidente e dalla società possono abbracciare tutti i reparti del campo, e potrebbero allargarsi alla porta se la situazione di Reina non rilasciasse le dovute sicurezze.

Dall’altro lato, il ringraziamento per una stagione altalenante, ma comunque ai vertici.
I record di campionato con il piazzamento Champions, l’egregia esperienza in Europa e, a incorniciare tutto, la vittoria della Coppa Italia due settimane fa, hanno riacceso l’animo caloroso dei supporters azzurri, costretti a guardare da lontano, forse troppo, Juventus e Roma, superiori agli azzurri e con merito ai primi due posti dell’ormai conclusa Serie A.

Il gap tra le prime due e la terza dovrà assottigliarsi, e a garanzia di tutto questo ci sarà Rafa Benitez: in un anno di Napoli ha conquistato tutti, dai magazzinieri all’ultimo dei tifosi, vincendo con il comportamento i dubbi della tifoseria e con i numeri sul campo quelli di chi di calcio parla, ma solo nei salotti televisivi.

Napoli, e il Napoli si affideranno allo spagnolo anche nella prossima annata, quella (ma lo diciamo da tanto) della consacrazione su ogni palcoscenico.
Prima di ripartire, però, un ultimo saluto sotto il cielo di Fuorigrotta.

Di Gennaro Arpaia