Home Rubriche PRESS-À-PORTER – L’uomo Mascherano

PRESS-À-PORTER – L’uomo Mascherano

CONDIVIDI

Press a porter

 

 

Finita la giostra del Campionato e col Mondiale brasiliano in vista, anche per la stampa estera è già tempo di tuffarsi a cufaniello nella prossima sessione di mercato estivo. Tralasciando il tutt’altro che imprescindibile scoop de L’Équipe, secondo cui l’avventura di Anthony Réveillère in maglia azzurra sarebbe già arrivata all’inglorioso epilogo, l’attenzione mediatica di Marca.com e Sporting Life si concentra anima e corpo sul misterioso uomo mascherato (speriamo non da leone, ndr) obiettivo segretissimo del Napoli-bis a gestione Benítez: trattasi nientepopodimeno che di Javier Alejandro Mascherano, centrocampista tuttofare di questo Barcellona zeru tituli, che secondo indiscrezioni dell’ultim’ora sarebbe appena entrato nel mirino di Bigon & soci per rinforzare una difesa che fa più acqua di Titanic e Concordia messe assieme. Il quotidiano inglese, riportando un’intervista rilasciata dal De Laurentiis alla Gazzetta dello Sport, scrive: “Ci stiamo lavorando, ma è un’operazione difficile, e comunque il giocatore fra due anni ne avrà trentadue”. Chiarissimo. Ancora più perentorio l’organo (di stampa) spagnolo, che così recita: “il giocatore ha ancora dei dubbi, poiché considera la sua tappa al Barça praticamente finita, anche se gli piacerebbe continuare”. Insomma, mo se non avete capito non è un problema nostro. Ma veniamo alle caratteristiche tecniche del Mascherano, tratte direttamente dalla sua pagina ufficiale su Wikipedia, il non plus ultra dell’attendibilità online:

 

«L’Uomo mascherato è naturalmente dotato di caratteristiche psicofisiche al limite del sovrumano: oltre ad eccellere in tutte le caratteristiche fisiche come velocità forza e precisione, eccelle in tutte le caratteristiche psichiche come intelligenza, logica ed intuizione. A differenza della maggior parte degli eroi in costume, però, non conduce una doppia vita […]»

 

“Non conduce una doppia vita?” Ma ne siamo proprio sicuri? No, perché quello col 14 blaugrana mi sembra proprio lui.

 

di Domenico Ascione (Twitter: @vesuvilandia)