IL CORRISPONDENTE – Scibona: “Sassuolo forte in ripartenza, Berardi e Cannavaro in gran forma”

0
18
Di Francesco ©Getty Images
Di Francesco ©Getty Images

Poche ore al posticipo di Serie A tra Napoli e Sassuolo. Gli azzurri hanno la possibilità di riavvicinarsi alla Roma, mentre i neroverdi cercano punti importanti in chiave salvezza. Per sapere le ultime sugli ospiti, NapoliCalcioLive.com ha contattato Alfonso Scibona, direttore di SassuoloOggi.it, il quale ci ha riferito: “Stasera il Napoli dovrà stare attento a Cannavaro e Berardi, calciatori in gran forma nelle ultime uscite. Il Sassuolo è in una posizione tranquilla, dall’anno prossimo penserà a raggiungere un posto in Europa“.

CHIAVE TATTICA

Di Francesco non ama discostarsi dal suo gioco di matrice zemaniana. Scibona fa una disamina tattica: “Di Francesco continuerà a giocare con il solito 4-3-3. Il mister ha detto che non farà come l’anno scorso, quando cambiò modulo in corso di gara. Stasera proverà veloci ripartenze soprattutto sulle fasce e con i due attaccanti. Infine – conclude il giornalista – il Napoli dovrà fare attenzione agli attaccanti neroverdi, in corso di gara ci potrebbe esserci spazio anche per Sansone“.

IL FUTURO DEL SASSUOLO

Il Sassuolo è una delle poche squadre italiane ad avere i conti a posto e una società solida alle spalle. Il futuro, come conferma Scibona, non può che essere roseo: “Le voci che circolano in città, data la forza del patron Squinzi, sono quelle di fare un passo alla volta. L’anno prossimo si potrebbe puntare ad un posto in Europa. A fine stagione Zaza andrà alla Juve, mentre Berardi dovrebbe restare almeno un altro anno. Tra i partenti ci sono anche Taider e Sansone. Tante voci vorrebbero Di Francesco verso la Samp o la Fiorentina, ma non è esclusa una sua permanenza“.

PROBABILE FORMAZIONE

Pochi dubbi di formazione per Eusebio Di Francesco, il mister giocherà col suo solito 4-3-3. L’unico ballottaggio riguarda il centrocampo, dove uno tra Taider e Biondini resterà in panchina. Ecco lo schieramento: Consigli; Gazzola, Cannavaro, Acerbi, Longhi; Biondini, Magnanelli, Missiroli; Berardi, Zaza, Floro Flores.

 

di Mario D’Amiano (Twitter: @mariodamiano93)