Home I Nostri Lettori DITELO VOI – Crispino: “Convocazioni scandalose!”

DITELO VOI – Crispino: “Convocazioni scandalose!”

CONDIVIDI

Ditelo Voi by Stefano Tomassetti

 

Le convocazioni da parte di Antonio Conte per Euro2016 sono state diramate ieri sera in diretta tv, ma le indiscrezioni della mattinata avevano ampiamente anticipato quelle che sarebbero poi state. Tante le discussioni che si sono sollevate a partire dall’esclusione di Jorginho a favore dell’inserimento di Sturaro e la decisione di assegnare la maglia numero 10 a Thiago Motta. Nel forum sperimentale di Napolicalciolive.com abbiamo chiesto ai tifosi azzurri di commentare l’accaduto e Domenico Crispino non si è certamente risparmiato nell’esprimere la sua idea:

CONVOCAZIONI INSPIEGABILI

Crispino elenca innanzitutto le scelte a suo dire più discutibili: Eder che non gioca decentemente da dicembre, Sturaro e Zaza che avranno fatto 10 presenze in stagione, Ogbonna e Thiago Motta che nemmeno li commento. Fuori Pavoletti, l’attaccante italiano con più gol in stagione, Acerbi, da due anni tra i migliori difensori della serie A, Jorginho, e soprattutto fuori Bonaventura, da due-tre anni tra i migliori esterni offensivi del campionato, per portare Giaccherini. Queste convocazioni sono scandalose!”

Sull’esclusione di Jorginho scrive: “In un 3-4-3 in cui servono due mediani di molta lotta e pochissimo governo posso capire che Jorginho serva a poco, ma se davvero vuole giocare con il 3-5-2 è qualcosa di criminale non portare l’unico (non dico neanche il migliore, proprio l’unico) regista che abbiamo dopo i forfait di Verratti e Marchisio (che nel ruolo di regista è comunque adattato, ma proprio quest’anno ha dimostrato di saperlo interpretare molto bene). Detto questo, ribadisco che le convocazioni (e le esclusioni) prese di per sé e se andiamo a guardare le prestazioni dei singoli sono allucinanti, ma evidentemente Conte ha deciso di fare di tutto per rendersi più antipatico e inviso di quanto già non sia e, soprattutto, ha deciso di rinunciare completamente a fare gioco puntando esclusivamente sul prenderne il meno possibile grazie a un portiere e a una difesa che sono comunque tra i più forti d’Europa e, per il resto, cattiveria agonistica, contropiede e palla lunga sperando in un guizzo dei vari Candreva, Insigne ed El Shaarawy“.

La speranza però è l’ultima a morire: “Che dire! E’ vero che storicamente la Nazionale ha sempre dato il meglio di sé quanto più era avvolta da un clima di sfiducia, ma crearlo a tavolino mi sembra francamente un po’ eccessivo. Dopodiché, io e molti altri eravamo estremamente scettici anche nel 2006, e sappiamo tutti com’è andata a finire. C’è solo da augurarsi che l’esito sia lo stesso, anche se lo vedo poco probabile”.

 

PER PARTECIPARE AL DITELO VOI scriveteci un messaggio alla nostra pagina ufficiale Facebook motivando la vostra richiesta: vi inseriremo nell’esclusivo gruppo di opinionisti che stiamo selezionando!