Sarri: “Higuain è come un figlio per me, Insigne deve stare zitto”

Sarri Getty Images
Sarri Getty Images

Il tecnico del Napoli Maurizio Sarri ha parlato a Premium Sport dopo la sconfitta del Napoli allo Juventus Stadium contro i bianconeri.

Sulla partita: “Abbiamo fatto abbastanza bene in tutta la partita. E’ chiaro che se concedi due errori alla Juve paghi. Mi spiace perché a livello di prestazione non meritavamo di perdere. L’anno scorso perdemmo con una prestazione timida, quest’anno meglio. In questo momento sbagliamo troppo, se fai un paio di errori contro di loro paghi. Mi spiace perché meritavamo di uscire con punti”.

Su Insigne e la sostituzione: Insigne deve stare zitto e basta. Se qualcosa si chiarisce si fa domani, non oggi. Pensavo non stesse bene e l’ho tolto, stop. Detto questo, ha giocato meglio di altre volte”.

Su Higuain: Quando sei arrabbiato con un figlio sempre un figlio rimane. A me ha fatto solo del bene. E’ chiaro che andandosene mi ha fatto male ma gli sono affezionato. Probabilmente tra dieci anni ci sentiremo ancora”.

Sulla mancanza del centravanti: “Rispetto alle altre volte oggi abbiamo ripreso velocemente il baricentro. I tre davanti erano leggeri e un po’ stanchi. E’ chiaro che qualcuno ha troppa fatica addosso. Questo purtroppo può aver inciso. Mi spiace aver preso il secondo gol perché il centrocampo non è sceso bene, sono degli errori che non devono essere commessi. Il primo è solo un infortunio e pazienza, però oggi son più soddisfatto di quanto è stato fatto”.

Sulle sconfitte negli scontri diretti: “Il Napoli ha lottato per le prime posizioni e c’è ancora. Quest’anno non abbiamo mai detto di essere competitivi per lo Scudetto perché abbiamo comprato troppi giovani. La società ha scelto di crearsi un futuro ma la squadra deve crescere. Nonostante le disavventure dell’ultima mese stiamo facendo bene ma noi non siamo l’anti-Juve”.

Su Allan e un presunto calo: “Sta riposando un po’ di più, per me ha fatto una buona partita e ha fatto bene. L’ho sostituito per avere qualcosa in più per gli inserimenti”.