Home I Nostri Lettori DITELO VOI – Zaza solo alla Juve. Pavoletti? Talento cristallino

DITELO VOI – Zaza solo alla Juve. Pavoletti? Talento cristallino

CONDIVIDI

ditelo voi

 

 

Si fa un gran parlare di mercato, con nomi che volano sul web, sempre nuovi e sempre più improbabili, eccezion fatta per alcuni casi, come quelli di Pavoletti, Zaza e Lapadula, tutti trattati già dal Napoli, dunque in grado quantomeno di destare l’attenzione del club.

De Laurentiis dovrà decidere cosa fare del proprio reparto offensivo, in collaborazione con Sarri che, seppur come al solito non indicherà nome, avrà di certo il potere di porre un veto su nomi che, date le caratteristiche, ritiene inutilizzabili nel proprio modulo di gioco. L’infortunio di Milik ha aperto un vero e proprio caso, col Napoli che tenta di non perdere terreno dalla vetta e raggiungere gli ottavi di Champions League anche senza il polacco, in attesa del suo ritorno in campo.

A metà gennaio potrebbe ritrovare il gruppo e, per la fine del mese anche tornare in una gara ufficiale. Il dilemma è, come tornerà? Il carattere di certo lo aiuterà in campo ma un Arek al 70%, che non potrà magari giocare 90′, potrebbe aver bisogno di un supporto, data la ‘leggerezza’ dimostrata da Gabbiadini nel ruolo di prima punta.

Vincenzo Di Bona: “Zaza, visto come si pone in campo, può stare solo alla Juve. In altre squadre farebbe un turno in campo e due di squalifica ogni volta. Lapadula chi? Pavoletti è un ottimo mix buon giocatore/potenzialità/prospettiva/età. Lo vedo più funzionale”.

Antonio Grasso: “Zaza mi piace, gioca con la grinta che spesso serve a questo Napoli nelle partite più toste. Vero che a volte è anche troppa, ma meglio di un giocatore spento e molle. Lapadula e Pavoletti avrebbero la preparazione atletica giusta visti gli infortuni di inizio stagione? Si parlava anche dell’esubero di Bacca, che sembrava lontano dalle idee di Montella e potrebbe essere una buona scelta di esperienza a gennaio. Il mio sogno resta il ritorno di Cavani, ma se ne parlerebbe a giugno”.

Mario Zannella: “Pavoletti è un ottimo giocatore, forse insieme a Belotti è il talento più cristallino della sua generazione di attaccanti italiani. l’unico vero problema è che anche lui ha subito un paio di infortuni sia lo scorso campionato che quest’anno, non credo che De Laurentiis rischierebbe ancora”.

Gigi UPnea Crispino infine propone un nome più “fantacalcistico” che altro: “Per me Belotti, prima che se lo compri la juve, mi sembra un altro livello”.

PER PARTECIPARE AL DITELO VOI scriveteci un messaggio alla nostra pagina ufficiale Facebook motivando la vostra richiesta: vi inseriremo nell’esclusivo gruppo di opinionisti che stiamo selezionando!