Home Rubriche Napoli, il post-Reina parla italiano: i nomi nella testa di Giuntoli

Napoli, il post-Reina parla italiano: i nomi nella testa di Giuntoli

Reina © Getty Images

Il Napoli inizia a guardarsi intorno per il post-Reina. La data di scadenza del contratto in essere unito ad una carta d’identità ormai inequivocabile porteranno presto la società azzurra a pensare al successore dello spagnolo tra i pali azzurri. Reina da quando ha sposato il Napoli ne è diventato prima simbolo e poi leader, quindi trascinatore in campo e nello spogliatoio, l’uomo in più di cui un allenatore come Sarri sa di potersi fidare. Un anno solo lontano da Napoli (al Bayern Monaco) prima di rendersi conto di non poter fare a meno della soleggiata città partenopea.

Mercato Napoli, il post-Reina parla italiano

L’essere idolo e leader non basta, però, a garantirsi l’eternità neanche a Napoli: il portiere spagnolo, non propriamente integro dal punto di vista fisico, sta vivendo in azzurro una seconda giovinezza, ma non ha alle spalle alcuna alternativa. Dopo i fallimenti Gabriel e Rafael e un Sepe mai realmente ritenuto all’altezza, Cristiano Giuntoli è pronto a dare la caccia al vero post-Reina. Il prossimo calciomercato Napoli potrebbe infatti cambiare le gerarchie tra i pali. Reina resterà comunque azzurro ed ancora primo riferimento anche per la prossima stagione, ma alle sue spalle il Napoli deve investire. Tanti sono i nomi, circolati nelle ultime settimane. Tutti giovani e soprattutto italiani. Innanzitutto Mattia Perin, reduce da un pesantissimo infortunio ma guardiano più che affidabile come dimostrato nel corso della sua crescita in quel di Genova. Più indietro i nomi di Alessio Cragno, classe 1994 in forza al Benevento ma di proprietà del Cagliari. Primi incontri già avvenuti come svelato anche dal procuratore del calciatore. Infine il terzo nome è quello del 20enne Alex Meret, esploso a Ferrara con la SPAL ma di proprietà dell’Udinese.