Home Rubriche Le PAGELLE di #NAPOLIUDINESE: Jorginho ispirato, Allan scatenato. Strinic sfrutta la chance

Le PAGELLE di #NAPOLIUDINESE: Jorginho ispirato, Allan scatenato. Strinic sfrutta la chance

CONDIVIDI
Napoli © Getty Images

 

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Il Napoli batte 3-0 l’Udinese e riaccende la corsa al secondo posto con la Roma a -2 dopo il pari giallorosso contro l’Atalanta.
Succede tutto nella ripresa: Mertens, Allan e Callejon bastano alla squadra di Sarri che nel primo tempo aveva però sbagliato qualcosa.

Queste le nostre pagelle:

 

Reina 6 – Impegnato quasi mai, fa sentire la sua presenza con un’uscita importante su un pallone pericolosissimo in area di rigore.

Hysaj 6,5 – Molto propositivo nel primo tempo, poi dopo il gol l’Udinese inizia a farsi più pericolosa e si limita a presidiare la fascia. Con ottimi risultati.

Albiol 7 – Senza sbavature su Thereau e, quando serve, anche su Zapata. Gioca sul velluto e contribuisce in maniera fattiva al secondo clean sheet consecutivo dei suoi.

Koulibaly 7 – Duvan Zapata è un cliente per niente semplice e piuttosto temuto, ma Koulibaly alza il muro e non gli fa toccare quasi mai palla. Scontro molto fisico, senza esclusione di colpi, ma il senegalese resta concentratissimo.

Strinic 7 – Sarri lo ha elogiato pubblicamente, dice che lo vede molto bene in questo periodo. Quanto c’entrino i problemi contrattuali di Ghoulam non è dato saperlo, fatto sta che lui sta gestendo al meglio la chance che ha avuto. Altra prestazione solidissima per lui che con tanta abnegazione si sta guadagnando la riconferma.

Allan 7 – Sta bene, il fisico sta rispondendo alla grande e per un centrocampista con le sue caratteristiche è la prima cosa. Picchia come un matto ed è lucidissimo nel raccogliere il pallone ciccato da Adnan e scaraventarlo in rete. Poi non esulta, per rispetto nei confronti dei suoi ex tifosi. (Dal 25′ st Rog 6,5 – Venti minuti per mettere in mostra la sua solita iperattività a centrocampo. Ancora una volta un ottimo ingresso).

Jorginho 7 – Cervello fino, piedino caldo. Il pallone che dà nello spazio a Mertens per il vantaggio azzurro è una splendida intuizione che sblocca una situazione che si stava facendo molto complicata.

Hamsik 7 – Mediano, regista, falso nueve. Hamsik è in forma smagliante e lo si vede praticamente ovunque, a rompere e a ricamare e spesso anche a tentare la conclusione, seppur con scarsa fortuna. (Dal 79′ Zielinski 6 – Sarri gli chiede quantità più che qualità nell’ultima fase di gioco. Lui risponde presente)

Callejon 7 – Finalmente anche lo spagnolo sta ritrovando la verve che lo contraddistingue anche in zona gol. Seconda segnatura consecutiva dopo la Lazio e dopo che non segnava da una vita, facendo tutt’altro lavoro. Ora che ha ritrovato anche la rete, chi lo ferma più?

Mertens 7 – Sorvegliato speciale della coppia Heurtaux-Danilo, nel primo tempo si tiene molto lontano dall’area di rigore. Poi prende coraggio e attacca lo spazio, e infatti nella ripresa il gol arriva praticamente subito. Sguscia anche alle manette e trova la porta con facilità estrema. Ormai per lui è un gioco da ragazzi. (Dal 78′ Milik 6 – Troppi pochi i minuti a disposizione, ma prova a farsi vedere appena può)

Insigne 6,5 – Il gol stasera non arriva, ma le sue giocate sono sempre sopraffine ed è sempre una spina nel fianco di chi deve tenerlo a bada. L’occasione arriva pure, quando siamo già sul 2-0, ma tenta il colpo di tacco e trova davanti Karnezis. Per fortuna poi ci pensa Callejon a mettere il timbro.

 

All. Sarri 7 – Di solito quando il Napoli giocava la sera e doveva avvalersi di qualche scivolone delle avversarie tendeva a topparle. Invece stasera nonostante le difficoltà iniziali trova il gol in apertura di ripresa, sempre con Mertens. E si sa, quando si stappa la bottiglia lo champagne esce a fiumi.

 

 

TABELLINO
NAPOLI-UDINESE 3-0

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol,Koulibaly, Strinic; Allan (dal 71′ Rog), Jorginho, Hamsik (dal 79′ Zielinski), Callejon, Insigne, Mertens (dal 78′ Milik). All. Sarri
A disposizione: Rafael, Sepe, Maksimovic, Chiriches, Maggio, Ghoulam, Diawara, Giaccherini, Pavoletti.

Udinese (4-3-3): Karnezis; Widmer, Hertaux, Danilo, Adnan; Hallfredsson, Badu, Jankto (dal 79 Evangelista); De Paul (dal 50′ Perica), Duvan, Thereau (dal 70′ MAtos). All. Delneri
A disposizione: Scuffet, Perisan, Felipe, Gabriel Silva, Ewandro, Balic.

Arbitro: Massa di Imperia

Marcatori: 48′ Mertens (N), 63′ Allan (N), 72′ Callejon (N)

Ammoniti: 1′ Badu

Espulsi: nessuno