Home Rubriche Donnarumma scatena il caos non solo al Milan: il valzer dei portieri...

Donnarumma scatena il caos non solo al Milan: il valzer dei portieri è servito

CONDIVIDI
Donnarumma ©Getty Images

Porte girevoli, e non solo a Napoli. Il caso Donnarumma è caduto come un meteorite sul Milan e sull’intero campionato, scompaginando i piani dei rossoneri ma col rischio di generare un effetto farfalla a più ampio raggio. Il Milan nella lista per il post-Gigio ci ha messo anche Pepe Reina, che continua a chiedere un triennale a cifre importanti. Ma intanto lo spagnolo starebbe valutando una proposta per prolungare il contratto col Napoli di un solo anno, 2019 alle stesse cifre attuali. Donnarumma intanto diventa una preda golosa per tante big europee. In lontananza c’è anche il Napoli, che con Raiola di recente ha recuperato i rapporti con un incontro a Castel Volturno.

Il Napoli sogna Donnarumma, mentre la Juventus potrebbe perdere tutto

Ma l’ipotesi che De Laurentiis possa convincere il giovanissimo stabiese a vestirsi d’azzurro è parecchio remota, se non praticamente impossibile. Qualche possibilità in più per la Juventus, che probabilmente sta temporeggiando su Szczesny proprio per valutare l’idea di strappare Donnarumma al Real Madrid, che a questo punto è strafavorito nella corsa al portierino rossonero. E il polacco ex Roma resta al palo, in attesa di sviluppi, ma intanto tramite l’agente strizza di nuovo l’occhio al Napoli. A questo punto potrebbe profilarsi un clamoroso effetto domino, Donnarumma al Real o alla Juve, Szczesny al Napoli e Reina al Newcastle, al Manchester City o addirittura proprio al Milan. Un’ipotesi molto complicata, ma non certo impossibile. Chi potrebbe subire un effetto del tutto negativo da questa vicenda è proprio il club bianconero. La società di Corso Galileo Ferraris sta temporeggiando, dopo averlo avuto praticamente tra le mani, sul fronte Szczesny per cercare di inserirsi nella corsa all’estremo difensore del futuro dell’Italia. Così facendo, però, la Juventus potrebbe rischiare di ritrovarsi con un pugno di mosche con Donnarumma all’estero e il polacco ormai accasatosi altrove.