Home Rubriche Ounas dopo l’avvio l’infortunio: come reagirà?

Ounas dopo l’avvio l’infortunio: come reagirà?

Adam Ounas col Napoli © Getty Images
Adam Ounas, Napoli © Getty Images

E’ finita male la partita di Adam Ounas ieri in Audi Cup: entrato al 63′ di Atletico Madrid-Napoli, l’esterno offensivo algerino è stato costretto a lasciare il campo nel finale a causa di una assurda quanto immotivata entrataccia da parte di Diego Godin. L’esperto difensore centrale in forza agli spagnoli è stato espulso dal direttore di gara ed è diventato oggetto di critiche ed anche insulti da parte dei tifosi azzurri sul web, a causa di un gesto davvero inspiegabile ma che ha fatto da corollario all’atteggiamento assunto dagli uomini di Diego Simeone durante tutta la durata dell’incontro. I Colchoneros infatti hanno passato buona parte del tempo ad ammirare il gioco del Napoli ed a picchiare forte i ragazzi di Sarri, mettendola esclusivamente sul piano fisico.

Ed a farne le spese è stato il povero Ounas, uno dei calciatori più attesi del Napoli non solo perché si tratta di un nuovo acquisto, ma anche perché è riuscito sin da subito a risultare simpatico ai sostenitori partenopei. E questo sia per l’atteggiamento rilassato e scherzoso che spesso dimostra sui social network, sia per gli scorci di classe che ha fatto vedere nelle partite precedenti. Le news Napoli, riguardo all’infortunio di Ounas, parlano di una forte distorsione alla caviglia destra che ha provocato al ragazzo un forte dolore ed anche un vistoso livido. Non si tratta di nulla di grave, con Ounas che resterà a riposo contro il Bayern Monaco oggi per poi tornare ad allenarsi regolarmente col Napoli venerdì prossimo.

Napoli, Ounas avrà più voglia di prima

Ad ogni modo questo imprevisto non impedirà ad Ounas di mettere da parte grinta e concentrazione. D’altronde chi resta fuori dal campo, a seconda di quale sia la motivazione, soffre a guardare i propri compagni giocare. Sarà così anche con il giovane talento maghrebino, che è arrivato al Napoli con l’intenzione si di procedere con un necessario apprendistato per capire i meccanismi di gioco sia della squadra di Sarri che dell’intero calcio italiano, ma che ha nei suoi piano quello di riuscire a diventare via via sempre più importante per i partenopei.