Home Le Rubriche di napolicalciolive.com LEGAME VISCERALE – Mertens al top anche grazie al rapporto con Napoli

LEGAME VISCERALE – Mertens al top anche grazie al rapporto con Napoli

Dries Mertens, attaccante Napoli
Dries Mertens © Getty Images

Non fa altro che ribadire il suo profondo affetto per Napoli ed i napoletani. Ed anche stavolta Dries Mertens non ha fatto eccezione, parlando del legame viscerale che lo lega al capoluogo campano ed alla sua gente. Dalle pagine del quotidiano ‘Il Giornale’ nella sua edizione odierna, l’attaccante belga mette in risalto tutti gli aspetti a lui sconosciuti che mai aveva conosciuto prima in Belgio ed Olanda. Altri posti, con altre mentalità ed altre situazioni di vita. “Ho già detto che amo questa città e la sua gente – afferma Mertens –  con i tifosi condividiamo tutto, mi sveglio ogni mattina col sole e col sorriso. Ricordo quando venni qui a Napoli, ero un perfetto sconosciuto e tutti facevano comunque in modo di farmi stare bene, non capita solo ora che mi sono fatto un nome.

Napoli, per Mertens sei una scoperta continua

Ho imparato a conoscere ogni angolo della città, anche le zone dove mi sconsigliano di andare. Qualche giocatore ha rifiutato di venire a Napoli, peggio per lui allora. Non sa cosa si perde. Non avendo figli passo meno tempo a casa rispetto ai miei compagni, sarà anche per questo che ho avuto modo di legare particolarmente con i tifosi. E’ bello vedere le mie foto in pizzeria in giro per Napoli, questo rapporto così caloroso in Belgio non l’ho mai vissuto”.

Mertens ama così tanto la città da averla visitata in lungo ed in largo, in tutti i suoi angoli e luoghi caratteristici e non: “Con mia moglie siamo diventati praticamente testimonial di Napoli e delle sue bellezze. Capri, Pompei, Ischia, sono tutti luoghi meravigliosi. Una nostra amica possiede una agenzia di viaggi, e se prima indirizzava tutti i suoi clienti principalmente in Grecia e nel Mediterraneo, adesso mette sempre Napoli in cima alle opzioni. Casa mia è diventata un albergo adesso, ricevo sempre amici e parenti che vengono a visitare la città”.