Home Interviste & anteprime @NCLiveCom @NCLiveCOM, Chievo-Napoli, Antolini: “Sarri lo definisco avanguardista”

@NCLiveCOM, Chievo-Napoli, Antolini: “Sarri lo definisco avanguardista”

Il corrispondente
NCLIVE – Le nostre interviste
Chievo-Napoli è alle porte il club partenopeo arriva dalla sconfitta di Champions League contro il Manchester City. Il match contro la squadra clivense sarà molto importante per la squadra di Maurizio Sarri allo scopo di continuare la loro marcia in vetta alla classifica di Serie A. Gli uomini di Rolando Maran arrivano invece da due pesanti sconfitte consecutive nelle quali hanno subito in totale otto reti. La redazione di NapoliCalcioLive.com  ha raggiunto Simone Antolini, giornalista del sito ‘larena.it’.
 
Come arriva il Chievo Verona a questa partita di campionato?
 
“Arriva con la consapevolezza di dover affrontare la compagine più complicata e forte della Seria A. Il Napoli è reduce dalla sconfitta in Champions e sicuramente vorrà dimostrare che è stata solo una battuta di arresto momentanea contro il City”.
 
Il Chievo nelle ultime 5 partite ha subito 11 gol: cosa manca alla difesa scaligera per trovare quella stabilità che manca?
 
“Fanno molto effetto specialmente le ultime due gare contro Milan e Sampdoria, dove ne sono arrivate otto di reti al passivo. Alla squadra di Maran sono mancate lucidità e solidità difensiva che invece in passato avevano rappresentato un punto di forza. Le basi del Chievo sono comunque molto solide e non vengono sicuramente minate da queste due sconfitte”.
 
Un aggettivo per descrivere Sarri e Maran?
 
“Sarri lo definisco avanguardista perché portare qualcosa di nuovo nel mondo del calcio non è semplice, specialmente in quello italiano ma lui con il suo Napoli c’è riuscito benissimo. Maran per me è un grandissimo lavoratore. Incarna il senso di calcio di provincia. È un tecnico che lavora molto sul campo”.
 
Con quale modulo e quali giocatori scenderà in campo il Chievo quest’oggi?
 
“La compagine gialloblu dovrebbe schierarsi con un 4-3-1-2 con questi interpreti: Sorrentino, Cacciatore, Dainelli, Gamberini, Gobbi; Bastien, Radovanovic, Hetemaj; Birsa, Castro; Inglese.”
A cura di Danilo Conforti