Home Le Rubriche di napolicalciolive.com De Laurentiis contro Sarri, ma lui cerca la pace: niente causa per...

De Laurentiis contro Sarri, ma lui cerca la pace: niente causa per mobbing

sarri de laurentiis
Sarri e De Laurentiis – FOTO: Twitter @sscnapoli

De Laurentiis contro Sarri, ma il tecnico cerca la mediazione: meglio la rescissione che la causa per mobbing

Una guerra fredda, una telenovela che sta monopolizzando le notizie Napoli ben più di quello che dovrebbe essere l’interesse intorno al nuovo ciclo Ancelotti. Una telenovela francamente evitabile, per i modi, per i toni e per il ricamo che si fa intorno ad una storia che non si sente proprio il bisogno di rivangare. Maurizio Sarri è ostaggio di De Laurentiis, che ha un nuovo allenatore ma prima di liberare il vecchio aspetta un’offerta che non è ancora arrivata e forse non arriverà mai. Ma il presidente non è d’accordo: “Non è prigioniero, gli dirò sempre grazie, sono pronto a trattare”, dice De Laurentiis al Corriere dello Sport, in un’intervista-fiume dove non risparmia un bel po’ di frecciate al suo ormai ex allenatore: “I 91 punti sono un record personale, il Napoli può crescere solo col fatturato e quindi andando avanti in Europa”. De Laurentiis quindi si piazza nel mezzo fra i sostenitori del bel gioco di Sarri e chi avrebbe voluto una coppa: l’importante, per lui, è che il Napoli si piazzi in Europa per aumentare il fatturato. Poi le frecciate sul mercato: “Lui ha scelto solo Maksimovic e non lo ha mai fatto giocare, poi impiegava sempre gli stessi. Non ha sfruttato appieno la rosa a disposizione”.

De Laurentiis contro Sarri, addio burrascoso. Ma si cerca la mediazione

Sarri De Laurentiis
Sarri ©Getty Images

Un addio burrascoso, quello fra De Laurentiis e Sarri, anche se l’allenatore adesso sembra voler intraprendere la strada della non-belligeranza. Secondo quanto riporta ‘Il Mattino’, Sarri non avrebbe intenzione di avviare una battaglia legale con il club: ci ha riflettuto bene e ha deciso che è meglio evitare il Tribunale e il ricorso alla Uefa. Al momento è da escludere anche la causa per mobbing. L’allenatore punta alla rescissione consensuale, senza fare causa per mobbing. Ma intanto il Chelsea sta per sfumare: troppo alta la richiesta del Napoli di 8 milioni di euro, possibile che i Blues ripieghino su Blanc o su Luis Enrique. L’occasione di una vita che potrebbe sfumare perché – checché ne dica ADL – Sarri è prigioniero dei suoi capricci. Evitabili, esattamente come la telenovela che gli sta ricamando attorno. E meno male che voleva dirgli grazie…

di Antonio Papa (Facebook @ntoniopa)

 


Napolicalciolive.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui!