Home Rubriche Bologna-Napoli, attacco inedito per Ancelotti: c’è Younes con Milik

Bologna-Napoli, attacco inedito per Ancelotti: c’è Younes con Milik

Bologna-Napoli – Anceotti ha scelto di mandare in campo una formazione ancora una volta diversa dalla precedente: che sorpresa in attacco.

Bologna-Napoli attacco
Frosinone-Napoli, c’è, Amin Younes ©Getty Images

Per essere sempre aggiornato sul Napoli CLICCA QUI

Il Napoli sfida il Bologna al Dall’Ara per l’ultima di campionato. Per Carlo Ancelotti resta solo un obiettivo da raggiungere, gli 82 punti che darebbero un segnale di continuità con le precedenti tre annate sotto la guida del tecnico Maurizio Sarri. La stagione nel complesso risulta più che positiva per i partenopei, nonostante qualche rimpianto qua e là tra campionato e coppe. In ogni caso, nella trasferta emiliana i campani scenderanno in campo senza troppe pretese. Il tecnico ha scelto la formazione che affronterà gli uomini di Mihajlovic e, come al solito, sono presenti non poche novità. A cominciare dalla scelta dell’uomo tra i pali, Orestis Karnezis. Anche in attacco la scelta è piuttosto particolare: in coppia con Arkadiusz Milik non ci saranno nè Insigne, nè Mertens: si fa largo Amin Younes.

LEGGI ANCHE —> Bologna-Napoli, le formazioni ufficiali: le scelte di Mihajlovic e Ancelotti

Bologna-Napoli, tante novità di formazione

Ma è giusto analizzare con la dovuta calma tutti gli elementi selezionati da Ancelotti. Il portiere greco sostituirà il giovane Meret, ancora alle prese con uno stato influenzale. In difesa Malcuit e Ghoulam sulle fasce, con esclusione un po’ sorprendete per Hysaj, sempre più in uscita dal club. Sebastiano Luperto affiancherà Albiol, con Koulibaly a riposo. Novità notevoli anche a centrocampo: sulle fasce giocano Simone Verdi a destra e Lorenzo Insigne a sinistra, con coppia di centrali composta da Fabian Ruiz e Piotr Zielinski. Infine, Younes con Milik e l’esclusione di Mertens, pronto ad entrare a partita in corso e a spaccare il match. Il Napoli si presenta al Dall’Ara con una formazione super offensiva: Ancelotti vuole vincere anche l’ultima.