Home Altre News Paganese-Avellino, il derby si avvicina: facciamo il punto

Paganese-Avellino, il derby si avvicina: facciamo il punto

La Paganese domenica ospita l’Avellino nel nono turno del campionato di Serie C. Gli azzurrostellati sono reduci dal pareggio con la Reggina

10/05/2019 – attuale Il Mattino Giornale cartaceo e portale online. Collaboratore esterno. Redazione di articoli sul territorio Flegreo di tipo Politico, Sociale e Sportivo.
Stadio Marcello Torre di Pagani

Ogni match ha una storia a sé, ma i derby rappresentano sfide a dir poco particolari, al di là della categoria e dal blasone. La Paganese domenica ospita al Marcello Torre l’Avellino nel nono turno del campionato di Serie C. Gli azzurrostellati sono reduci dall’ottimo pareggio casalingo contro la più quotata Reggina. Risultato che ha permesso agli uomini allenati da mister Erra di restare aggrappati alla zona play off. Sono 12 i punti raccolti in 8 gare giocate, con i tifosi entusiasti per un rendimento da top club. La società ha però chiarito che l’obiettivo resta la salvezza, come già ampiamente spiegato ai nastri di partenza del campionato.

Leggi anche — > Serie B, le campane: Benevento scappa, la Salernitana non risponde

Paganese-Avellino è il terzo derby stagionale: Ignoffo deve ripartire

Per la Paganese si tratta già del terzo derby stagionale. Il primo ha visto gli azzurrostellati pareggiare proprio contro l’Avellino nel secondo turno della Coppa Italia di categoria. Il secondo invece si è giocato a Castellammare di Stabia, contro la Cavese di Salvatore Campilongo. In quel caso è arrivata un’amara sconfitta firmata dal gol di Germinale nella ripresa. Il club punta quindi ad invertire senso di marcia, approfittando di un periodo nero  per l’Avellino. Gli irpini sono reduci dal pareggio col Rende e dalle tre sconfitte consecutive, incassate rispettivamente con Cavese, Virtus Francavilla e Bisceglie. Per mister Ignoffo quindi una prova importante, per provare a dare una risposta ad una tifoseria delusa dall’andamento della squadra fino ad oggi. La squadra infatti staziona al dodicesimo posto, vicina alla zona play off, ma lontanissima dalle prime della classe. Tante le difficoltà per la neo promossa, di cui si è parlato un gran bene durante il periodo estivo, ma che al momento non sta convincendo, a causa dei numerosi errori in fase difensiva e di una mancanza di cinismo in fase avanzata, nonostante in rosa ci siano attaccanti del calibro di Albadoro e Alfageme.

Un derby quindi pronto a sorprendere i tifosi, da ambo i lati. Con la Paganese che vuole dar seguito agli ultimi tre risultati positivi mentre l’Avellino deve per forza di cosa reagire dopo il deludente avvio di campionato.