Home Rubriche Milan-Benevento, le formazioni: perché Inzaghi può fare l’impresa

Milan-Benevento, le formazioni: perché Inzaghi può fare l’impresa

CONDIVIDI

Il Benevento va ad affrontare il Milan, una squadra nella sua stessa situazione: i motivi per cui può spuntarla

lapadula e gaich benevento
Lapadula e Gaich (Getty Images)

Il giorno della verità per il Benevento arriva con qualche assenza di troppo soprattutto in difesa. Cinque defezioni fra i convocati di Pippo Inzaghi e 3 di questi sono del reparto arretrato. Mancano Moncini e Sau ma mancano anche Letizia, Tuia e Foulon. Di fronte un Milan in seria difficoltà, che non può proprio più permettersi di perdere punti e deve andare all-in proprio con la Strega. Questo, paradossalmente, potrebbe rappresentare un vantaggio per Inzaghi, che con una partita attendista ma di carattere come quella contro la Juve può provare a rovinare la festa ai suoi ex tifosi.

Milan e Benevento: stesso cammino, destino da scrivere

Inzaghi Pippo
Pippo Inzaghi ©Getty Images

Milan e Benevento, due squadre con un cammino praticamente analogo, ovviamente in proporzione agli obiettivi: girone d’andata favoloso e un ritorno in debito di ossigeno, con l’obiettivo prima raggiunto in scioltezza e poi sfuggito di mano. Benevento, Cagliari e Torino a 31, Milan, Juve e Napoli a 66, ma nelle classifiche avulse sia rossoneri che giallorossi resterebbero fuori. Al Meazza l’occasione per ribaltare il tavolo e riprendersi il sogno, almeno per una delle due. Più probabile che stasera ad esultare sia il Milan, ma il Benevento ci ha abituati bene e, al netto di tanti passi falsi, ci ha insegnato che niente è impossibile. Neanche battere una squadra in lotta per la Champions.

Milan-Benevento, le probabili formazioni: Pioli con Leao

E vediamo le probabili formazioni di Milan-Benevento, in programma stasera alle 20.45 in diretta su DAZN. Pioli ritrova Romagnoli al centro della difesa e soprattutto Ibrahimovic al centro dell’attacco. Sulla sinistra, fra Leao e Rebic, dovrebbe spuntarla il giovane portoghese. In casa Benevento possibile il 4-3-2-1 con centrocampo rinforzato e il solo Lapadula in avanti, con Iago Falque e Caprari (o Insigne) alle sue spalle.

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Tomori, Romagnoli, Theo Hernandez; Bennacer, Kessie; Saelemaekers, Calhanoglu, Leao; Ibrahimovic. All. Pioli.

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Depaoli, Glik, Caldirola, Barba; Ionita, Viola, Hetemaj; Iago Falque, Caprari; Lapadula. All. Inzaghi.