Osimhen e i suoi punti di forza: in conferenza una spiegazione perfetta

0
311

Luciano Spalletti ha elogiato Victor Osimhen in conferenza stampa alla vigilia di Fiorentina-Napoli, spiegando i suoi punti di forza

Fiorentina-Napoli probabili formazioni
Osimhen ed Anguissa (Getty Images)

Victor Osimhen è sicuramente la nota più lieta di questo inizio di stagione sfavillante del nuovo Napoli targato Spalletti. L’attaccante nigeriano sembra essersi messo definitivamente alle spalle i problemi della scorsa stagione, che tra Covid e infortuni non gli avevano permesso di esprimere al meglio il suo potenziale. L’ex Lille infatti ha concluso la passata stagione con 10 reti in 30 match disputati, mentre adesso ha già messo a segno 7 reti in altrettante partite disputate. Numeri da bomber di primo livello, per un attaccante che è anche tanto altro.

Fisicità, velocità e tanta intensità sono solo alcune delle tante qualità che sotto la guida di Spalletti ha dimostrato di saper mettere al servizio della squadra, mettendo in grande apprensione le difese avversarie. Il nigeriano ha soli 22 anni e ancora tanti margini di miglioramento, il tecnico di Certaldo questo lo sa bene, e lo ha spiegato diverse volte nelle varie interviste.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – Ballottaggio Meret-Ospina, chi giocherà? Spalletti spiega le gerarchie

Osimhen, i punti di forza spiegati da Spalletti

Victor Osimhen Vlahovic differenze
Il bomber del Napoli Victor Osimhen (Getty Images)

“Finchè la palla non si è buttata sull’attaccante e lui non l’ha protetta bene, metterla nello spazio e pulirla diventa più difficile”. Con queste parole nella conferenza della vigilia di Fiorentina-Napoli il tecnico del Napoli Luciano Spalletti ha fatto chiaramente capire l’importanza di Victor Osimhen nell’economia del suo schema tattico. La protezione della palla da parte della prima punta è una caratteristica imprescindibile per il gioco del tecnico di Certaldo, per favorire l’inserimento delle ali e far salire la squadra. Lo è stato all’Inter con Icardi e lo è adesso con Osimhen. Un’arma che il nigeriano ha fatto capire sin dall’inizio di avere tra le varie frecce nel suo arco, divenendo un elemento imprescindibile per i compagni di squadra.

Ma Spalletti da Osimhen vuole ancora di più: “Per farsi trovare nel posto giusto al momento giusto lo si può trovare, ma è più l’istinto. A Victor piace rincorrere la palla, ma deve capire dove può arrivare”