Spalletti e i fantasmi del suo Napoli: “Dobbiamo risolvere questo”

0
337

L’incrocio con la Fiorentina per risollevarsi dopo l’Europa League: Luciano Spalletti sprona il suo Napoli nella conferenza della vigilia.

Spalletti Napoli
Luciano Spalletti, allenatore del Napoli (Getty Images)

Mettere da parte l’amarezza del ko rimediato in Europa League contro lo Spartak Mosca è l’imperativo del Napoli, chiamato subito a ben figurare in uno scontro ostico poco prima della sosta: Insigne e compagni di scena al ‘Franchi’ al cospetto della Fiorentina ‘rivelazione’ di Vincenzo Italiano, già a quota dodici punti in sei partite e con ambizioni diverse rispetto alle annate scorse, in cui la salvezza è stata raggiunta a fatica in più di una circostanza. Nell’ambiente viola si respira un’aria diversa e per gli uomini di Luciano Spalletti non sarà un compito semplice uscire indenni da un campo che evoca bruttissimi ricordi ai tifosi partenopei.

Per portare a casa il bottino pieno bisognerà limare i difetti venuti a galla in Europa League, come sottolineato da Spalletti nella conferenza stampa della vigilia: “In ogni gara non si deve mai dare nulla per scontato. Contro lo Spartak siamo passati dal dominare la partita a subirla totalmente dopo un episodio, si parla della forza ma contano le interpretazioni all’interno degli episodi”.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Sosta Nazionali, la frecciata di Spalletti anche in chiave Coppa d’Africa

Fiorentina-Napoli, Spalletti e l’elogio ai viola

Spalletti Napoli
Luciano Spalletti, allenatore del Napoli (Getty Images)

Spalletti non è affatto sorpreso della posizione di classifica della Fiorentina, la cui qualità della rosa avrebbe semmai meritato più fortune nelle stagioni precedenti: E’ una grande squadra, per me la sorpresa era non vederla nelle posizioni importanti, perché ha una storia determinata dalla passione dei tifosi e dai risultati. E’ allenata bene da un tecnico come Italiano che ha dimostrato di saper fare il suo mestiere imponendosi subito in una piazza difficile: un conto è allenare lo Spezia, un altro la Fiorentina. Quindi al Napoli servirà tutta la forza nella sua totalità”.