Sosta Nazionali, la frecciata di Spalletti anche in chiave Coppa D’Africa

0
373

La sosta per le nazionali preoccupa Spalletti, che lancia l’allarme soprattutto in vista della Coppa d’Africa in programma a gennaio.

Ci risiamo. Un mese dopo la pausa che ha costretto molte squadre di Serie A a fare a meno dei loro giocatori migliori nel turno successivo, la situazione potrebbe ripetersi tra un paio di settimane. E così le nazionali tornano nel mirino dei club e in particolare degli allenatori.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Fiorentina-Napoli, probabili formazioni

Sosta Nazionali, Spalletti lancia l’allarme

Stavolta a sbottare in conferenza prima della gara contro la Fiorentina è stato anche Luciano Spalletti, evidentemente preoccupato per ciò che accadrà soprattutto a gennaio quando il Napoli rischia di dover rinunciare contemporaneamente a Koulibaly, Anguissa e Osimhen causa Coppa d’Africa. “Se è regolare una cosa così? Sono d’accordo sulla problematica, ma c’è già una partita aperta di De Laurentiis e sono al suo fianco. Io non spendo soldi, lui sì, ed ha ragione quando dice che le Nazionali devastano le potenzialità dei club”, ha sottolineato il tecnico.

La lunga battaglia del presidente De Laurentiis

Aurelio De Laurentiis con la mascherina
Aurelio De Laurentiis (Getty Images)

Il patron del Napoli d’altronde ormai da anni combatte una vera e propria battaglia contro la FIFA chiedendo una diversa distribuzione del calendario. Battaglia in cui De Laurentiis è affiancato non solo da Spalletti ma pure da tanti altri presidenti in Italia e non solo. In particolare pesano i continui infortuni subiti dai giocatori con le rispettive nazionali, che spesso privano i club delle loro stelle per mesi provocando un danno non solo sportivo ma anche economico.

Le nazionali e il ‘caso Lozano’

Quali sono i calciatori del Napoli impegnati nella sosta per le nazionali di ottobre? Oltre agli azzurri Meret, Di Lorenzo e Insigne partiranno anche molti stranieri, tra cui gli africani e Hirving Lozano. Proprio il Chucky peraltro in una recente intervista ha raccontato l’incubo vissuto a causa del grave infortunio subito col Messico all’inizio della stagione. Un problema che ancora oggi non gli consente di essere al top. Il peso delle nazionali, appunto.