Caio Ribeiro, l’ex Napoli ha un brutto male: lo racconta a una tv brasiliana

0
292

Caio Ribeiro ha un brutto male. Cosi l’ex attaccante brasiliano ha raccontato tutto, ed i media brasiliano hanno affrontato la vicenda.

Caio Ribeiro sorridente
Caio Ribeiro (Getty Images)

Passato per Napoli senza lasciare un segno particolarmente tangibile, eppure in tanti ricordano l’esperienza di Caio Ribeiro in azzurro. Sarà perchè le speranze erano tante, nonostante un passaggio all’Inter poco felice. Il club nerazzurro cosi decise cosi di lasciarlo partire verso Sud. La speranza era che, all’ombra del Vesuvio, l’attaccante brasiliano potesse trovare continuità sia in termini di presenze ma anche di gol.

Quello di Caio Ribeiro era un Napoli molto diverso rispetto a quello attuale. Parliamo dell’epoca post Maradona, dove la compagine azzurra cercava di ritrovare sé stessa in termini di risultati sul campo ma soprattutto di identità. Una volta andato via il Pibe, la squadra partenopea entrò in un vortice che lentamente portò ad un declino che è poi culminato con la retrocessione in Serie B e, a lungo andare, anche con il fallimento dal quale è poi nato il Napoli di De Laurentiis.

Ma torniamo a Caio Ribeiro, arrivato in azzurro ad appena 21 anni per fare coppia con Nicola Caccia. Poche presenze, alla fine della fiera, con Alfredo Aglietti che riuscì a strappare il posto da titolare. Nessun gol, poi, per il brasiliano che cosi tornò in Brasile senza lasciare alcun segno tangibile, se non quelle che furono le speranze per una grande promessa di fatto mai esplosa.

LEGGI ANCHE >>> Alemao vince anche questa partita: le condizioni post Covid dell’ex Napoli

Caio Ribeiro, la lotta contro la malattia

Caio Ribeiro sorridente
Caio Ribeiro (Instagram)

L’attaccante, come detto, fece ritorno in patria dove prosegui la sua carriera con le maglie di Santos, Flamengo, Fluminense per poi chiudere al Botafogo. Nel 2007, poi, la nuova carriera da commentatore per alcune emittenti brasiliane, facendosi apprezzare cosi per una carriera decisamente diversa da quella sul campo. Proprio dal Brasile, però, è arrivata la terribile notizia che riguarda proprio l’ex attaccante del Napoli.

E’ stato lo stesso Caio, infatti, ad aver rivelato che sta combattendo la dura battaglia contro il cancro. L’ex giocatore ha postato delle immagini su Instagram che lo ritraggono dopo la classica perdita dei capelli che spesso subentra con l’inizio della chemioterapia. Una situazione delicata, che l’ex attaccante sta affrontando con l’affetto della gente che lui stesso ha ammesso essere tantissimo.

Il commentatore sportivo di ‘Tv Globo’, attraverso le parole pubblicate su Instagram e riportate anche dai media brasiliani, ha cosi spiegato tutto: “Mi è stato diagnosticato un linfoma, che si chiama linfoma di Hodgkin. La buona notizia è che il tasso di guarigione è del 95% e il mio corpo sta rispondendo bene al trattamento. Sono già alla penultima seduta di chemioterapia, sono forte, con una buona testa e sono sicuro che passerà tra altri 15 giorni”.

Insomma, Caio attraversa l’ultima fase delle cure e con grande speranza si appresta a terminare le terapie, nella speranza di potersi lasciare alle spalle questo brutto periodo.