Spartak Mosca-Napoli a rischio Covid. De Laurentiis pensa alla soluzione alternativa

0
477

Torna la paura nella capitale russa. Si complica anche la partita di Europa League Spartak-Napoli, ma c’è una soluzione

Politano Napoli
Matteo Politano, attaccante del Napoli (Getty Images)

La Russia, presa d’assalto da una nuova ondata di Covid, si prepara a tornare in lockdown. A distanza di un mese dalla partita di Europa League tra Spartak Mosca e Napoli, le due società valutano le eventuali soluzioni per poter disputare il match nel modo più sicuro possibile. I due club si sfideranno il 24 novembre a Mosca dove la situazione sanitaria è tornata a complicarsi ulteriormente causa Covid. De Laurentis sta prendendo seriamente in considerazione l’ipotesi di richiedere alla Uefa di spostare il luogo d’incontro della partita. Il club azzurro, inoltre, ha reso noto che non parteciperà alla Maradona Cup in programma il 14 Dicembre a Riyad con Barcellona e Boca Juniors.

Mosca, la situazione: nuova ondata e lockdown

Lo Spartak Mosca festeggia la vittoria contro il Napoli
Napoli-Spartak Mosca, Stadio Maradona (Getty Images)

Mentre l’Italia sembra stia uscendo definitivamente dall’incubo Coronavirus, in Europa la situazione torna ad aggravarsi. Uno dei casi più critici è rappresentato dalla Russia. Ieri la situazione era la seguente: 37.930 nuovi contagi e 1.069 nuovi decessi nelle ultime 24 ore. E’ stato imposto il lockdown nelle regioni di Novogorod, Samara, Kursk, Perm, Voronezh, Nizhegorodsk.

Il Napoli monitora con molta attenzione la situazione in previsione della prossima partita di Europa League con lo Spartak Mosca. La capitale, ieri, ha registrato un nuovo aumento dei contagi (6.074) e da domani scatterà un lockdown di undici giorni.

 

POTREBBE ANCHE INTERESSRTI>>>Novità Napoli: annunciata un’altra partnership commerciale 

Spartak-Napoli, la situazione del Gruppo C

Il Napoli, dopo aver ritrovato il successo anche in Europa League, è ora chiamato a conquistare la vittoria del Girone C,  comandato dal Legia Varsavia. I polacchi sono in testa alla classifica a 9 punti, seguiti dal Napoli e dal Leicester a quota 4. Ultimi nel girone gli uomini dello Spartak Mosca, fermi ad una sola vittoria. E’ interessante notare come la distanza tra la prima e l’ultima squadra sia soltanto di tre punti, a dimostrazione del fatto che tutto è ancora aperto e che la qualificazione si giocherà fino all’ultima partita.