Primavera, è un pari importante: 2-2 del Napoli nello spareggio col Genoa

0
190

Pesce e Saco regalano il pari al Napoli: a Genoa arriva una prestazione di grande carattere. Risultato importante in vista del ritorno.

Il Napoli torna da Genoa con due buone notizie. La prima è la consapevolezza che i mezzi non mancano per tentare la salvezza, la seconda è in un risultato che permette ai partenopei di giocare per due risultati.

Frustalupi, allenatore Napoli primavera
Frustalupi, allenatore Napoli primavera (LaPresse)

Il 2-2 arriva al termine di una partita giocata a sprazzi dalle due squadre. Emozioni, grandi gol, ribaltoni e una gioia a ridosso del novantesimo per gli azzurri, che la rete del pari potranno giocare con più serenità in casa.

Nello spareggio c’è la regola del gol in trasferta, per cui basterà di sicuro una vittoria, ma anche un pareggio con il risultato di 0-0 oppure 1-1 per chiudere il capitolo e archiviare una stagione sfortunata, in cui il Napoli non ha però meritato di arrivare all’ultimo atto per certificare la permanenza.

Napoli, Pesce e Saco firmano un pari fondamentale

Primavera 1
Pallone del campionato Primavera 1 (LaPresse)

La cronaca: il Napoli parte forte e prova a mettere pressione ai padroni di casa. L’assenza di Ambrosino si fa sentire, ma dopo i primi tentativi di Pesce e Spadone i partenopei passano. Vergara con un gran suggerimento invita al gol Pesce che non si fa pregare. Inserimento preciso e palla in rete. La gioia del gol però dura poco e tre minuti dopo Besaggio con una conclusione di prima trova il gol.

I ritmi calano, le squadre sono attente a non subire ma il Genoa con Buksa impegna Idasiak. Termina il primo tempo e il copione nella ripresa non cambia. D’Agostino ci prova subito ma il Genoa si salva, poi al 63′ Pesce viene anticipato di un soffio prima della deviazione vincente. Inizia la girandola dei cambi, ma le squadre sembrano stanche e impaurite.

Il Napoli vuole salvare un pareggio che permetterebbe nel ritorno di giocare per due risultati mentre i grifoni non riescono ad incidere. All’83’ però arriva l’episodio che cambia la gara. Giannini stende Dellepiane e arriva il rigore per i padroni di casa. Dal dischetto si presenta Buksa e trova il vantaggio. Esplode la gioia, ma anche questa volta dura poco. Il Napoli reagisce e a pochi secondi dal 90′ trova il nuovo pareggio. Cross in area e Saco svetta più alto di tutti. La palla è nel sacco e il pari vale doppio in vista del ritorno.