Lo stadio Maradona bestia nera delle inglesi: il dato fa sperare il Napoli

0
262

In vista di Napoli – Liverpool gli azzurri si appellano al suo alleato più prezioso: lo stadio Maradona. Un fortino dove le inglesi hanno spesso alzato bandiera bianca

Su Napoli stanno per accendersi i riflettori della Champions League. Al Diego Armando Maradona sta per risuonare l’iconico inno della massima competizione europea, in un palcoscenico che sarà quello delle migliori notti di gala. Tutto esaurito sugli spalti e entusiasmo avvolgente. In città è salita la febbre. Gli uomini di Spalletti sono pronti ad iniziare il loro cammino europeo, e l’esordio è certamente di fuoco. Gli azzurri affronteranno il Liverpool vice campione d’Europa, una sfida dal fascino infinito e dal livello di difficoltà proibitivo.

stadio maradona 06092022 Napolicalciolive
Lo stadio Maradona (LaPresse)

Intensità, fisico, tecnica e velocità. I Reds del tedesco Jurgen Klopp sono una vera macchina da guerra, emblema del calcio moderno. Ritmi forsennati e margine di errore prossimo allo zero: per gli azzurri la missione sarà davvero complicata. Ma non impossibile. Il nuovo Napoli di Spalletti in questo avvio di campionato ha saputo convincere anche i più scettici. In campionato gli azzurri sono reduci dalla convincente vittoria per 2 a 1 contro la Lazio, un vero trampolino di lancio che ha permesso di preparare la difficile prova contro gli inglesi nel migliore dei modi. E se ciò non bastasse, a sorridere a Spalletti c’è la buona tradizione degli azzurri quando si tratta di affrontare club inglesi.

Lo stadio Maradona l’uomo in più del Napoli: le statistiche parlano chiaro

napoli - liverpool 06082022 Napolicalciolive
L’ultimo precedente tra Napoli e Liverpool (LaPresse)

Gli azzurri nei dodici incontri disputati contro squadre inglesi in Champions League (due contro il Chelsea, due contro l’Arsenal, quattro contro il Manchester City e quattro contro il Liverpool) hanno infatti un bottino positivo. Il Napoli ha collezionato due pareggi, entrambi ottenuti in trasferta,  cinque vittorie, tutte invece tra le mura domestiche, e 5 sconfitte, di cui quattro fuori casa solo una allo stadio Maradona. Più o meno in pari la differenza reti nei match, con 14 gol segnati e 15 subiti.

Ancora più positivo è il bottino prendendo in considerazione solo i 4 match giocati con il Liverpool. Gli azzurri e i reds si sono incontrati due volte, entrambe nella fase a gironi del torneo. Nella stagione 2018-2019 il Napoli vinse la sfida all’allora San Paolo, per una rete a zero, con il Napoli che segnò nel finale con Lorenzo Insigne. Gli inglesi uscirono invece vittoriosi ad Anfield, sempre per uno a zero, grazie alla rete di Salah.

Nella stagione 2019-2020 il duello si è ripetuto. Due a zero secco del Napoli in casa, con le reti di Mertens e Llorente, mentre ad Anfield gli azzurri riuscirono a strappare un insperato pareggio per una rete a uno. Al vantaggio azzurro con Mertens rispose Lovren. Questa è anche l’ultima sfida tra il Napoli e una inglese in Champions League.

Dati alla mano, appare chiaro come anche questa volta ad essere decisivo sarà il calore del pubblico napoletano. Il Maradona sarà una vera bolgia: il dodicesimo uomo che ha reso già possibile l’impresa per gli azzurri.