Napoli, furia ADL: Uefa nel mirino, la richiesta del presidente

0
355

Ancora una volta la decisione della Uefa fa discutere. De Laurentiis irritato: la richiesta del Napoli

Continua a far discutere la decisione della Uefa in merito alla gara valida per la seconda giornata del girone di Champions League tra Rangers e Napoli. Nei giorni scorsi si è a lungo parlato del possibile rinvio della partita. Gli scozzesi hanno infatti fortemente chiesto alla Uefa di posticipare l’incontro. In Regno Unito infatti tutte le manifestazioni e gli eventi sono state interrotte in segno di rispetto per la morte della regina Elisabetta II. Anche in Scozia sono giorni di lutto, e anche il mondo del calcio si è adeguato al sentimento popolare. La Scottish Premiership, massimo campionato scozzese, ha scelto di posticipare le gare del weekend, come per altro la Premier League. Tutti i club inglesi hanno dunque sperato sino all’ultimo che anche le gare di Champions League potessero essere rinviate, inclusi i Rangers, ma così non è stato.

de laurentiis 12092022 napolicalciolive
Aurelio De Laurentiis (LaPresse)

La Uefa è stata irremovibile, e nonostante le richieste ha deciso di fare disputare gli incontro regolarmente la prossima settimana. Questo anche alla luce del fatto che, con un calendario già saturo di incontri per consentire la lunga pausa per il Mondiale, sarebbe stato davvero difficile trovare una soluzione alternativa. Una sorpresa, però, per quanto riguarda Rangers – Napoli c’è stata. La Uefa ha infatti annunciato che la gara si giocherà sì la prossima settimana, ma non Martedì 13 Settembre come era previsto, bensì il giorno dopo, mercoledì 14. Questo per ragioni di ordine pubblico e sicurezza, legate sempre ai vari protocolli messi in piedi per la scomparsa della sovrana. Una soluzione che, però, non ha accontentato nessuno.

Uefa, Rangers – Napoli slitta al giorno dopo. La decisione non accontenta nessuno

uefa cl 12092022 napolicalciolive
Logo Champions League

Il Rangers infatti avrebbero voluto un rinvio vero e proprio come avvenuto per il campionato, per rispettare il lutto nazionale presente in tutto il Regno Unito,  e non certo un semplice slittamento di un giorno.

La notizia, però, non ha incontrato neanche i favori del Napoli. Gli azzurri, adesso, non solo si troveranno a dovere affrontare una squadra più fresca, che a differenza loro non ha disputato il match previsti qualche giorno prima, ma rischiano di arrivare “scarichi” anche all’importante appuntamento contro il Milan.

Il match contro i rossoneri è previsto per il prossimo 18 Settembre, 4 giorni dopo la gara contro i Rangers. Gli azzurri, scrive il Mattino, avrebbero voluto almeno che il match si disputasse alle ore 18.45, per far si che la squadra possa rientrare nella notte a Napoli e non compromettere un altro giorno di lavoro in vista dell’importante big match di campionato.

La Uefa però sembra proprio non sentire ragioni, e ha confermato che la gara si giocherà mercoledì 14 alle ore 21.00. Considerando che tutti gli altri incontri (incluse le altre squadre del regno Unito) verranno regolarmente disputate, la soluzione della Uefa continua a far discutere.