Spalletti sorprende tutti in conferenza stampa sul futuro di Raspadori: “Si può fare!”

Spalletti in conferenza stampa è un fiume in piena e svela il futuro a sorpresa dell’attaccante Giacomo Raspadori, l’ipotesi è clamorosa

La squadra di Luciano Spalletti è stata una delle più belle sorprese di questa nuova stagione di Serie A, e mai come quest’anno il titolo appare un qualcosa di più di un semplice sogno. I più scettici etichettarono il Napoli come una squadra che avrebbe faticato ad ottenere il quarto posto ma i risultati finora sono stati ben differenti.

Tanto merito va dato al buon “Spallettone”, per citare il collega José Mourinho, il quale ha saputo compattare una rosa fatta di tanto talento, ma anche tanta inesperienza. La cosa più difficile sarebbe dovuta essere sopperire all’assenza di quelli che furono la colonna portante della squadra, ovvero Koulibaly Mertens e Insigne, senza contare ovviamente Fabian Ruiz, ma i nuovi arrivati sono riusciti a stupire sin dalle loro prime apparizioni.

Spalletti sorprende tutti sul futuro di Raspadori Napolicalciolive.com
Spalletti sorprende tutti sul futuro di Raspadori Napolicalciolive.com

Su tutti Kvaratskhelia e Kim, i quali si sono guadagnati sin da subito un posto nel cuore dei tifosi partenopei, grazie a prestazioni da top player, non a caso proprio Kim fu eletto come miglior calciatore nel mese di settembre.

Il merito non va solo a loro ovviamente, ma ad ogni singolo calciatore di quello che si sta rivelando un fantastico gruppo, capitanato da un grande conoscitore di calcio come Luciano Spalletti che in mano una delle rose più complete della storia recente del Napoli

Spalletti e il sogno scudetto: la profondità della rosa l’arma decisiva?

Il tecnico toscano ha in mano quella che, almeno fino ad oggi, si è rivelata una delle migliori squadre non solo in Italia ma anche in Europa, come dimostra il cammino in Champions League e tutto ciò non è affatto un caso.

Probabilmente in tempi recenti il Napoli ha avuto anche squadre più forti se andassimo a vedere esclusivamente gli 11 titolari, basti pensare a Higuain con Insigne e Callejon, o Cavani insieme a Hamsik e Lavezzi, tuttavia è sempre mancato qualcosa per arrivare alla vittoria.

Spalletti sorprende tutti sul futuro di Raspadori Napolicalciolive.com
Spalletti sorprende tutti sul futuro di Raspadori Napolicalciolive.comANSA /CIRO FUSCO

Spalletti può contare su una rosa profonda e su tantissima qualità proveniente dalla panchina, L’attacco esprime al meglio questo concetto, sopperire all’assenza di Osimhen non era facile ed il tandem Raspadori Simeone si sono sempre fatti trovare pronti, come il resto dei compagni ovviamente.

Proprio su Raspadori il mister si è lasciato andare ad ad alcune dichiarazioni su quello che sarà il futuro, lasciando senza parole anche i tifosi azzurri

Spalletti senza freni in conferenza stampa: ecco il futuro di Raspadori

Il ritiro in Turchia si sta dimostrando un’ottima occasione per l’allenatore e per la squadra. I calciatori stanno mantenendo la forma e i minuti nelle gambe, mentre Spalletti può essere libero di sperimentare le sue idee senza la pressione di dover centrare per forza l’obbiettivo.

Nonostante questo il Napoli è riuscito comunque a centrare un’altra vittoria, che sebbene non abbia valore lascia sempre il morale in positivo, e lo fa trovando ben 3 gol ma subendone due.

Spalletti sorprende tutti sul futuro di Raspadori Napolicalciolive.com
Spalletti sorprende tutti sul futuro di Raspadori Napolicalciolive.com

La sorpresa della partita è stato Giacomo Raspadori, per il quale l’allenatore sembra avere un piano che in pochi si sarebbero aspettati. In questa partita il giovane talento azzurro è stato provato nell’inedito ruolo di mezz’ala, riscuotendo un discreto successo, tanto da meritarsi i complimenti nella conferenza stampa di fine partita.

Quando c’è umiltà e disponibilità ad aiutare la squadra correndo e faticando si può fare qualunque ruolo se si conosce il gioco”. Cosa vera se si pensa a giocatori del calibro di Alessandro Florenzi, e secondo il mister lui potrebbe essere uno di questi.

“Raspadori come corsa e chilometri ha aspetti da centrocampista puro e ha accelerazioni da attaccante più dei centrocampisti”, parole che incoronano l’ex Sassuolo, sempre più pedina fondamentale del gioco degli azzurri e chissà che questa scelta non si riveli fondamentale non solo nella carriera del ragazzo, ma anche nella stagione degli azzurri.