Home Ultime Notizie Calcio Napoli - Live News Enrico Fedele: “Il Napoli sta pagando un periodo nero e la poca...

Enrico Fedele: “Il Napoli sta pagando un periodo nero e la poca forma di alcuni elementi”

di Vincenzo Vitiello

 

Enrico Fedele parla ai microfoni di Marte Sport Live e le sue dichiarazioni investono a 360° la prestazione dei calciatori del Napoli a Siena. Ne ha per tutti, Fedele, ad iniziare con Aronica, Dossena, Campagnaro, De Sanctis, Britos, Fernandez e Fideleff , per poi proseguire con Cavani,  Hamsik, Maggio e Lavezzi, su cui ha espresso un giudizio ampiamente positivo, affermando che il Pocho lo farebbe sempre e comunque giocare. Un giudizio sul campionato, fino ad ora,  condotto dal Napoli,  da parte del noto agente napoletano, che non manca  di esternare una considerazione sulle dichiarazioni di Mazzarri espresse al termine della gare del Franchi.

I PUNTI PERSI PER STRADA DAL NAPOLI – Fedele parte con l’analizzare il difficile momento degli azzurri in campionato: “Il Napoli ha perso parecchi punti per strada. Magari è mancata la concentrazione giusta contro certi avversari, poi gli episodi sono stati negativi. Gli azzurri stanno pagando un periodo nero e la poca forma di alcuni elementi. Il gol subito? Aronica non ha chiuso su Calaiò, in occasione del primo cross, poi Vergassola fa un bel gesto tecnico e la rimette in mezzo, lì doveva esserci Dossena e forse De Sanctis poteva arrivarci. Le alternative si sono viste poco: Britos è reduce da un lungo infortunio, Fernandez e Fideleff sono giovani e acerbi. Campagnaro, Maggio e Inler stanno pagando un momento difficile”.

DICHIARAZIONI DI MAZZARRI –  Walter Mazzarri ieri ha dichiarato che, nel budget degli ingaggi, il Napoli è da settimo posto, quindi l’attuale posizione in campionato è legittima. Fedele esprime il proprio disaccordo su questa teoria: “Non sono d’accordo, se fosse così, non avremmo dovuto perdere con Catania, Chievo e Catania. I conti non sono solo questi, in realtà si dovrebbe parlare poco a caldo”.  Si parla poi dei singoli, a partire da Edinson Cavani: “La partita di ieri non mi è piaciuta. Ha tentato di dare una mano, ma era poco lucido. Hamsik invece mi è piaciuto a centroampo, è uno dei pochi che verticalizza, se Maggio è stanco, si può anche cambiare modulo. Lavezzi è fondamentale, lo farei sempre giocare. Ora bisogna puntare alla Coppa Italia. Bisogna battere l’Inter e conquistare la semifinale”.