Home Calciomercato Napoli - Ultimi Scoop di mercato Anellucci: “Il futuro di Cavani lo valuteremo insieme alla società”

Anellucci: “Il futuro di Cavani lo valuteremo insieme alla società”

 

 

di Salvatore De Curtis

Ai microfoni di ‘Radio Crc‘  Claudio Anellucci, procuratore di Cavani, esordisce parlando dei tanti gol segnati dal ‘Matador‘ in maglia azzurra e della vittoria di ieri sera che ha portato il Napoli in semifinale di Coppa Italia: 51 gol con la maglia del Napoli sono tanti, ma la cosa più importante è stata la vittoria della squadra. Ora in semifinale il Napoli incontrerà il Siena, un avversario sicuramente alla portata degli azzurri. Sarebbe stato sicuramente peggio affrontare formazioni più forti del calibro del Milan“. Sul rigore trasformato da Cavani all’inizio della ripresa: “Sapevo che non avrebbe sbagliato dal dischetto, al San Paolo ieri si viveva un’atmosfera magica, ora l’importante è lavorare giorno per giorno e cercare di vincere un trofeo importante come la Coppa Italia“.

FUTURO DI CAVANI – Anellucci parla anche del futuro del ‘Matador‘: “Se arriveranno delle offerte le valuteremo insieme alla società, ma in questo momento non voglio parlare di mercato, preferisco commentare la vittoria di ieri sera. Al 93esimo, nonostante i ragazzi avessero speso tutto, sono riusciti a concludere un’azione strepitosa: questo la dice lunga sulla determinazione del Napoli. Durante la cena riflettevo su un aspetto: il Manchester City è uscito fuori sia dalla Champions che dalla Carling Cup, mentre il Napoli è ancora in corsa sia per la Champions League sia in Coppa Italia. Se gli inglesi non vincono lo scudetto, tutti i soldi spesi sarebbero buttati a mare. Ciò dimostra che i soldi non sono tutto, ma per essere competitivi ci sono altre componenti da tener conto, come l’unione del gruppo e la testa dei calciatori”.

GARGANO FONDAMENTALE – Lodevole prestazione di Gargano contro l’Inter:  “Oltre i due gol, grande merito va dato anche a Gargano, – continua il procuratore – che ieri è stato protagonista un partita eccezionale. E’ bellissimo vedere quella suo voglia irrefrenabile di recuperare i palloni. Questo dimostra che tutti i calciatori puntano a vincere qualcosa. Quest’anno il Napoli è stato un pò sfortunato, l’anno scorso vinse tante partite negli ultimi minuti, invece ora ciò non accade spesso anche a causa di episodi che non girano a favore. Ma il campionato è ancora lungo e chi è in testa può avere in qualsiasi momento un calo, quindi non mi stupirei di un’eventuale rimonta da partre del Napoli”.

GIOVANI TALENTI – Il procuratore cita anche qualche nome in chiave mercato: “Un nome che mi viene da consigliare è quello di Cirigliano, un giovane di ottima prospettiva con tante qualità. Ha anche esperienza avendo giocando già un campionato col River Plate, una delle migliori formazioni argentine. Anche Maradona parla molto bene del ragazzo, che al momento è sul mercato. E’ un centrocampista che recupera molti palloni e riesce anche a creare gioco, un mix tra Ledesma e Gargano. Indubbiamente è l’erede di Mascherano. E’ facile andare a prendere calciatori ad un costo elevato, ma io credo che le società debbano anche puntare su giovani talenti da far crescere per farli diventare dei campioni”.