Le pagelle di Roma-Napoli: Cavani immenso, Fernandez disastroso. Zuniga come dottor Jekill e mr.Hyde

 

di Salvatore De Curtis

 

Sfida delicata all’ Olimpico per la lotta al terzo posto, con una Roma che cerca di rientrare nella rincorsa alla Champions League, ed un Napoli che vuole proseguire sulla scia positiva di Novara e Lecce. Primo tempo di marca giallorossa, con i giallorossi che arrivano sempre davanti a De Sanctis con molta facilità, trovando il gol del vantaggio nei minuti finali con Marquinho. Nella ripresa gli azzurri entrano con un altro piglio e riescono a recuperare la gara prima con Zuniga e poi con Cavani, autori di due strepitosi gol dal limite dell’area. Gli uomini di Mazzarri non si sbilanciano e cercano di mantenere il risultato, ma nel finale arriva la beffa, con Simplicio che manda in rete un invitante assist di Tallo. Un pareggio che sicuramente non serve molto a nessuna delle due squadre nella lotta Champions.

 

LE PAGELLE

 

De Sanctis 6 – Incolpevole sui gol, ma quando viene chiamato in causa risponde sempre presente senza mai sbagliare.

 

Fernandez 5 – Colpevole sul primo gol della Roma, dove si perde Marquinho davanti alla porta. Meno male che Gago non aveva inquadrato lo specchio della porta in precedenza, altrimenti le conseguenze potevano essere peggiori. Ad un certo punto si accascia al suolo per crampi, ma ciò non giustifica la sua negativa prestazione.

 

Cannavaro 6 – Molto attento e preciso, fa una partita di ordinaria amministrazione senza commettere alcuna sbavatura. Certamente questa sera non è chiamato a grandi interventi.

 

Aronica 6,5 – E’ l’anima della retroguardia azzurra, il solito baluardo difensivo dal quale nessuno passa. Non si lascia scappare un pallone e dimostra ampiamente di aver meritato la fiducia per un altro anno. Uno così era un peccato perderlo a parametro zero.

 

Maggio 6 – Sulla destra primeggia sempre in velocità, ma sotto la porta è molto impreciso, divorandosi un gol solo davanti al portiere.

 

Inler 6 – Un pò in calante nella prima frazione di gioco, ma nella ripresa migliora e inizia a far girare un pò la squadra. Esce in parità nel duello con Totti, uno scontro tutto muscoli e poca tecnica.

 

Gargano 6 – Il solito motorino di centrocampo che recupera tanti palloni, a discapito di quelli che perde. Corre senza sosta, mantenendo sempre la concentrazione in fase di appoggio.

 

Dzemaili 5,5 – Insieme ai compagni di reparto, soffre la qualità dei centrocampisti giallorossi, ma nonostante il divario tecnico offre una prestazione tutta muscoli, fornendo anche interessanti spunti in fase offensiva. (dal 51′ Pandev 6,5 – Entra nella ripresa e da maggiore vivacità all’attacco azzurro. Lancia molto spesso i compagni di squadra in porta e riesce sempre a creare la superiorità numerica coi suoi dribbling ubriacanti.

 

Zuniga 6 – Una medaglia a due facce, protagonista in negativo nel primo tempo, dove si fa surclassare da un Rosi in grande forma. Nella ripresa si trasforma, e ritorna a primeggiare come sa fare ed è autore di uno straordinario gol a girare dal limite dell’area. Nei minuti finali si addormenta in area di rigore, lasciandosi scappare Simplicio sul gol del pareggio giallorosso.

 

Hamsik 6,5 – Il rinnovo di contratto sembra avergli ridato vitalità, tant’è che conferma quanto di buono fatto nelle ultime gare. Offre interessantissimi spunti, lanciando spesso i compagni in porta, peccato che le sue iniziative non vengono finalizzate al meglio. Comunque, è un gradito ritorno.

 

Cavani 7 – Ancora una volta mette timbra il cartellino con uno strepitoso gol dal limite dell’area, ma in più da sempre una mano alla squadra in fase difensiva. Sempre generoso e pronto a piazzare la zampata vincente. (dal 73′ Lavezzi SV -)

 

Mazzarri 5,5 – Conferma l’undici vittorioso di Lecce, ma all’inizio le scelte non sembrano dargli ragione. Nella ripresa non effettua nessun cambio, ma riesce a rivitalizzare la squadra che entra in campo con un altro piglio. Scelta discutibile la sostituzione di Cavani, perdendo così un punto di riferimento fondamentale nello scacchiere azzurro. Risposte negative le riceve anche da Fernandez, autore di una prestazione negativa.

 

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SUL TUO NAPOLI? AGGIUNGI NAPOLICALCIOLIVE ANCHE SU FACEBOOK!