Home Le Rubriche di napolicalciolive.com Cronaca Grava resta in società da dirigente, De Laurentiis gli offre un incarico...

Grava resta in società da dirigente, De Laurentiis gli offre un incarico di prestigio

 

 

Aurelio De Laurentiis ha un’idea: proporre a Gianluca Grava la guida dell’intero settore giovanile del Napoli. Il presidente si fida molto del difensore casertano e per questo lo vorrebbe capo di una struttura che tiene molto a cuore. Si è sempre detto che la “scugnizzeria” deve diventare come la “cantera” del Barcellona ma fino ad oggi non si sono visti ottimi risultati. Tanti i ragazzi che fanno parte del vivaio ma serve un’organizzazione migliore per poter avere la possibilità di crescere i campioni in casa. Ecco, quindi, che don Aurelio ha pensato al grande Gianluca Grava. Attualmente il calciatore aspetta un incontro con Bigon per capire se ci sono i presupposti per un rinnovo di un altro anno. Ci terrebbe a chiudere definitivamente la carriera con i partenopei. Non ne fa una questione economica ma di cuore. È legatissimo al Napoli e non a caso è l’unico rimasto del gruppo che iniziò in serie C. È cresciuto assieme alla squadra fino ad arrivare ad esordire addirittura in Champions League. Due stagioni fa fu protagonista prima di infortunarsi seriamente. Mise la museruola a tantissimi campioni permettendo al Napoli di raggiungere grandi risultati. Sarebbe importante, comunque, per Grava restare in società nel caso in cui non ci fossero le premesse per giocare ancora un altro anno. D’altronde bisogna capire anche le esigenze tecniche di Mazzarri. Nello scorso torneo il difensore ha trovato pochissimo spazio anche dopo essersi ripreso. Ha giocato nel finale facendo una bella figura. Fino ad oggi il direttore sportivo Bigon non si è fatto vivo. L’entourage di Grava aspetta volentieri un contatto per capire il da farsi. A quanto pare la scelta spetta a lui. Dovesse decidere di guidare il settore giovanile del Napoli allora si partirebbe con un nuovo progetto. Spetterebbe a Gravatar scegliere gli allenatori delle varie categorie. Partendo dalla Primavera. Serve una svolta definitiva per poter competere con gli altri settori giovanili delle big che sono sempre sugli scudi. Vedi l’Inter per esempio che dopo la Champions League Primavera si è aggiudicata anche lo scudetto. Il futuro è dei giovani. Serve costruire in casa gli Insigne del domani così come fa il Barca. A Napoli si può perché sono molti i campioni in erba che farebbero follie per vestire l’azzurro della propria squadra.

 

Fonte: Il Roma

 

 

CLICCA QUI SE VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SUL TUO NAPOLI!