RETROSCENA – Il Napoli aveva acquistato Fred, ecco perché non se ne fece nulla

0
100

 

Secondo quanto riferisce l’edizione di oggi del giornale ‘Roma’, un attaccante molto gradito alla piazza napoletana è uno dei protagonisti della Confederations Cup. Si tratta dell’attaccante Fred, 5 gol realizzati nel torneo appena concluso in Sudamerica e soprattutto etichettata come persona simpatica. Nei bar e sui social network riecheggia il suo nome come possibile sostituto di Cavani. C’è un curioso retroscena intorno al suo nome. Infatti l’attaccante è stato trattato dal Napoli proprio prima dell’arrivo del Matador. Nella stagione in cui il Napoli ripartiva da Donadoni, Bigon, profondo conoscitore del campionato francese, pose le sue mire sull’allora attaccante del Lione. Non se ne fece nulla e Fred tornò al Fluminense, suo attuale club.

Ma il Napoli non lo perse d’occhio, e nella stagione successiva, con Mazzarri in panchina, fu lui l’obiettivo principale prima dell’acquisto di Cavani, ed anzi, il suo arrivo in azzurro fu dato praticamente fatto. Ma poi il tutto sfumò improvvisamente: non fu tanto un problema di soldi (i brasiliani volevano 8 milioni) ma di scelte, perché alla fine Bigon preferì dirottare tutte le energie su Cavani, giocatore già abituato all’Italia e che entusiasmava De Laurentiis. Questo senza contare che c’era qualche preoccupazione sul fattore ambientamento di Fred, grazie al “solito” Mazzarri, che era perplesso sul fatto che fosse straniero. Però va detto che Fred che è uno di quegli giocatori brasiliani che tende a soffrire di “Saudade”, ossia la difficoltà di ambientamento in Europa e la mancanza del Brasile. All’epoca c’è anche da dire che il riscontro dei tifosi azzurri sul valore dell’attaccante verdeoro, non era positivo come sembra essere diventato attualmente.

 

A.I.